Colombia: catturato pericoloso latitante della 'Ndrangheta

Arrestato vicino ad auto poliziaÈ stato rintracciato e catturato a Medellin, in Colombia, il latitante Domenico Trimboli inserito nell'elenco dei ricercati più pericolosi della 'Ndrangheta calabrese.
L'arresto è avvenuto grazie alle attività investigative, condotte in Italia e all'estero, dalle Squadre mobili di Reggio Calabria ed Alessandria, con il coordinamento dello Sco (Servizio centrale operativo).

Trimboli, nato a Buenos Aires (Argentina) nel 1954, era latitante dal 2009 ed è considerato il referente delle organizzazioni criminali colombiane per il traffico di grossi quantitativi di droga dal Sudamerica all'Europa.
Il ricercato si era sottratto all'esecuzione dell'ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal GIP presso il Tribunale di Reggio Calabria, per il reato di traffico di sostanze stupefacenti. Il mandato di cattura era maturato nell'ambito dell'operazione "Chiosco grigio", condotta della Guardia di finanza di Catanzaro, nel corso della quale furono arrestate 35 persone, ritenute responsabili, a vario titolo, di traffico di stupefacenti.
Trimboli deve scontare 12 anni di reclusione, 3 anni di libertà vigilata e pagare 40 mila euro di multa.

Sia il ministro dell'Interno Annamaria Cancellieri che il vice capo vicario della Polizia Alessandro Marangoni, si sono congratulati con i Questori di Reggio Calabria ed Alessandria e con il direttore del Servizio centrale operativo, per il brillante arresto del latitante.

26/04/2013
(modificato il 29/04/2013)