Al cinema con la polizia scientifica

CONDIVIDI
Scientifica - serie televisiva Un mese di finzione cinematografica svelata. Tutti i giorni per tutto il mese di settembre alle 20,20 su Studio Universal, canale tematico del gruppo Sky, nel programma "Replay - scene al microscopio" si proverà a "smontare" i luoghi comuni dei film passati e recenti andati in onda sul grande schermo. In studio ci sarà Silio Bozzi, vice questore aggiunto della polizia scientifica che analizzerà le scene più avvincenti dei film d'azione, ricostruendo all'interno del suo laboratorio i filmati per rispondere alla domanda: finzione cinematografica o realtà?

Quindici pillole di quattro minuti ciascuna, commentate e spiegate con il contributo di spezzoni di film, dai classici del far west a quelli ipertecnologici che mostrano l'utilizzo di pistole invisibili o satelliti spia. Come nel film "Nemico pubblico" in cui in una situazione da "Grande fratello" globale i satelliti addirittura arrivano a leggere i numeri delle targhe delle macchine, i nomi sui documenti e quant'altro, in un crescendo di paranoia. Lo spiega in un'intervista l'esperto di ingegneria aerospaziale Baraldi che sostiene che è vero che i satelliti possono riprendere delle immagini molto ravvicinate, ma non al punto di leggere una targa! O come nella quasi totalità delle pellicole cinematografiche in cui ci si nasconde nelle sparatorie dietro le portiere delle auto. Nessuna portiera, a meno che non sia blindata, è in grado di proteggerci da un colpo di pistola! E così per le scene ad alta tensione: dai duelli nel far west cinematografico agli avvelenamenti con l'"inodore" arsenico, dai "facili" omicidi con il lancio del coltello alle sparatorie sugli aerei apparentemente prive di conseguenze, dalle forcine "magiche" che aprono serrature di ogni genere come fossero di burro alle pistole "invisibili" che passano indisturbate attraverso i metal detector. E ancora dai test del Dna molto "scientifici" fatti per esigenze cinematografiche su residui organici trovati in condizioni non analizzabili fino alle sceniche tecniche di disarmo puntando una pistola alle spalle, un ottimo esempio di come farsi disarmare con la massima facilità.

A queste e altre curiosità risponde Silio Bozzi, coadiuvato da esperti e filmati. I divi di Hollywood messi a nudo, oseremmo dire che l'immortalità viene fatta a pezzi in laboratorio. L'esperto della Scientifica vi svelerà cosa potrebbe accadere nella vita di questi famosi divi se affrontassero realmente quelle situazioni.
Bozzi non è nuovo a questo genere di analisi: lo abbiamo visto con lo scrittore Carlo Lucarelli sulla Rai in "Mistero in blu" e in "Blu notte" o su Mediaset in "S.K. predatori di uomini".
"Replay - scene al microscopio" si articola in 15 episodi (replicati a rotazione nel corso delle giornate) collegati a famose scene che hanno fatto la storia del cinema. Quindici episodi in cui Bozzi dimostra con rigore scientifico come le scene che siamo abituati a vedere al cinema decine di volte abbiano il solo scopo di far divertire lo spettatore, ma la realtà è ben diversa. E' una fortuna che Bozzi non si sia cimentato con l'"Agente 007": forse avrebbe smontato anche il mito di generazioni!

01/09/2004
(modificato il 19/12/2007)
Parole chiave: