i nuovi distintivi di qualifica

Prefetto Antonio De Iesu

Il prefetto Antonio De Iesu è nato a Napoli il 24 ottobre 1955.

Vincitore di concorso, dall’ottobre 1973 ha frequentato il 10° corso quadriennale per Allievi Ufficiali presso l’Accademia del disciolto Corpo delle Guardie di Pubblica Sicurezza a seguito del quale, il 1° ottobre 1977, è stato nominato Tenente del Corpo e assegnato al Raggruppamento Guardie di P.S. di Napoli.

Il 15 marzo 1982, allora capitano del disciolto Corpo delle Guardie di P.S., nel corso di una delicata e rischiosa operazione di polizia giudiziaria – che coordina in qualità di “responsabile operativo” del citato Nucleo – viene ferito a seguito di un violento conflitto a fuoco con esponenti della criminalità organizzata, nel corso del quale riporta la frattura della tibia, evento per i quale gli viene riconosciuto lo status di “Vittima del Dovere e della criminalità organizzata”. Nell’operazione rimane ucciso un pericoloso malvivente affiliato alla Nuova Camorra Organizzata.

Nel periodo 1988/1993, assume la dirigenza dei commissariati distaccati di P.S. “Mercato”, “Giugliano” e “San Giorgio a Cremano” con giurisdizione in aree territoriali ad elevato indice di criminalità.

Dal 1995, per dieci anni, ricopre l’incarico di Dirigente dell’Ufficio Prevenzione Generale della Questura di Napoli, ove coordina e pianifica efficaci e complesse strategie di controllo del territorio in un’area territoriale caratterizzata da elevati profili di criticità legati alla recrudescenza di fenomeni di criminalità comune ed organizzata.

Nel 1993 e 1998 è stato nominato componente della commissione per la gestione straordinaria dei comuni sciolti per infiltrazione di tipo mafioso, rispettivamente per i comuni di Ercolano e Casandrino.

Nel 2005 è nominato Vicario del Questore di Napoli.

Promosso Dirigente Superiore della Polizia di Stato nel 2007, viene nominato, nello stesso anno, Questore della Provincia di Avellino.

Nel 2010 viene designato Questore di Salerno e nel 2014 Questore di Bari.

Da marzo 2015 è Dirigente Generale della Polizia di Stato.

Da marzo 2016 al febbraio 2017 dirige la Questura di Milano.

Da marzo 2017 è Questore di Napoli.

Con decorrenza 1° giugno 2019 è nominato Prefetto, assumendo contestualmente l’incarico di Vice Direttore Generale della Pubblica Sicurezza con funzioni vicarie.

07/06/2016
(modificato il 12/06/2019)


Parole chiave: