Violenza allo stadio: diminuiscono gli incidenti e i feriti

CONDIVIDI

Ordine Pubblico allo stadio

Diminuiscono gli incidenti e i feriti dentro e fuori gli stadi italiani, ma aumenta il numero delle persone arrestate in quanto coinvolte in episodi di violenza: 166 contro le 138 dello stesso periodo dell'anno scorso.
I dati presentati dall'Osservatorio sulle manifestazioni sportive - e relativi al girone di andata del campionato di calcio 2003/2004 - evidenziano un calo del 29 per cento degli incontri con feriti.
L'efficacia della strategie adottate per contrastare il fenomeno della violenza negli stadi anche a seguito dell'introduzione della legge antiviolenza dell'aprile 2003 è dimostrata dai dati sotto riportati:

  • gli arresti sono aumentati del 20% (da 138 a 166);
  • gli incontri con feriti sono diminuiti del 29% (da 142 a 101);
  • i feriti tra le forze di polizia sono diminuiti del 43% (da 570 a 324);
  • i tifosi feriti sono diminuiti del 35% (da 210 a 137);
  • gli incidenti in cui è stato necessario l'uso di lacrimogeni sono diminuiti del 48% ( da 44 a 23).

Le cifre sono state presentate il 10 febbraio all'Istituto superiore di polizia nel corso di un seminario sul tema " Governo delle manifestazioni e la gestione dei correlati servizi di ordine e sicurezza pubblica". All'incontro hanno preso parte 36 questori, 19 dirigenti di compartimento della polizia stradale e della ferroviaria e 7 dirigenti di reparti mobili oltre al segretario generale della FIGC Francesco Ghirelli e a Carlo Longhi rappresentante della Lega Nazionale di serie A e B.

Motivi degli scontri

Motivi degli scontri tra forze di p.s. e tifosi

Raffronto tra il girone d'andata dell'attuale compionato e l'analogo del 2002/2003

Grafico sugli arrestati e denunciati

Grafico dei feriti

11/02/2004
(modificato il 26/06/2008)
Parole chiave: