i nuovi distintivi di qualifica

Adotta un cavallo della Polizia di Stato

Anche per i cavalli della Polizia di Stato arriva l’ora del meritato riposo, dopo anni di lavoro trascorsi presso i parchi e le aree verdi delle nostre città. Questi splendidi esemplari, dopo essere stati per anni insostituibili colleghi e fedeli compagni dei Poliziotti in servizio nei vari Reparti di tutta Italia, verranno messi a riposo.

La pensione rappresenta, però, solo un passaggio di consegne, poiché i nostri cari amici possono ancora dare il loro amorevole affetto a chiunque sia in grado di poterli accogliere, adottandoli. I cavalli della Polizia di Stato saranno ceduti a titolo gratuito a chi ne farà richiesta, per motivi affettivi e senza scopo di lucro. Il personale della Polizia di Stato in servizio o in quiescenza, il personale dell’Amministrazione Civile dell’Interno, le associazioni Onlus no profit e le associazioni che promuovono l’attività di ippoterapia, nel rispetto delle norme che tutelano i diritti degli animali, potranno presentare la domanda di adozione rispettando le indicazioni di seguito riportate: 

 

 

 

Modalità di adozione dei cavalli della Polizia di Stato

Le schede dei cavalli da adottare possono essere visionate tramite il menù di destra o, in alternativa, nelle scuderie del Centro di Coordinamento di Ladispoli dal 2 al 22 maggio 2019, dal lunedì al venerdì, dalle ore 9 alle ore 11, previo obbligatorio appuntamento telefonico con la Segreteria del Centro, contattabile al recapito 0699240122/28.

Dopo aver visionato le schede anagrafiche, gli interessati dovranno necessariamente compilare la domanda di cui all’allegato modello B1 scaricabile in formato pdf  tramite il menù di destra, ed inviarla per consegna diretta al Centro di Coordinamento dei Servizi a Cavallo e Cinofili di Ladispoli utilizzando una delle seguenti modalità di trasmissione:

-Raccomandata A.R.  diretta al Centro di Coordinamento dei Servizi a Cavallo e Cinofili di Ladispoli -Via Aurelia KM 37,825 00055 Ladispoli (RM)

-PEC. Coordservizicavalloecinofili.ladispoli.rm@pecps.poliziadistato.it

Al richiedente verrà comunicato l’esito della domanda e, in caso di favorevole accoglimento, lo stesso sarà convocato per un colloquio informale al fine di verificarne le capacità di gestione del quadrupede. 

Il Centro di Coordinamento deciderà le assegnazioni e, in caso di più domande per lo stesso cavallo, darà la priorità alle stesse secondo l'ordine di arrivo (se spedite, farà fede il timbro postale; se presentate brevi manu farà fede il numero di accettazione al protocollo d’Ufficio).

A cura della 3^ Divisione del Servizio Reparti Speciali della Polizia di Stato

 

11/01/2016
(modificato il 16/05/2019)


Parole chiave: