Europei pugilato femminile: oro per Testa e Carini, bronzo per Marchese

Irma Testa vince l'oroLe ragazze delle Fiamme oro hanno contribuito a far grande l'Italia agli Europei Youth e Junior di pugilato femminile, conclusi il 24 agosto a Keszthely, città che si trova sulle sponde del lago Balaton, in Ungheria.

Le giovani youth Irma Testa e Angela Carini hanno dato spettacolo sul ring dell'Arena Sport Hall, vincendo l'oro e confermando di essere in assoluto le più forti nelle loro categorie, rispettivamente 60 e 64 chili.

Ottima la prova della giovanissima junior Giovanna Marchese, che si è messa al collo una bella medaglia di bronzo nella categoria 50 chili.

Le tre agguerrite pugilesse sono il frutto del quotidiano lavoro svolto dallo staff del settore giovanile della boxe cremisi di Marcianise (Caserta).

La vittoria di Angela CariniPer Irma e Angela si è trattato di una conferma ai vertici, infatti entrambe erano campionesse in carica nonché detentrici del titolo mondiale, vinto a Taipei (Cina).

La stella di Irma Testa ha brillato in tutti i match che la portacolori delle Fiamme oro ha affrontato e vinto senza lasciare nemmeno un round alle avversarie, sconfitte tutte per 3-0. La prima è stata la tedesca Sigh, poi è stata la volta della rumena Borzei, mentre in semifinale è toccato alla svedese Thor.

Nella finale per la medaglia d'oro è stata invece la turca Esra Yldiz ad assaggiare i pugni di Irma, che è stata anche eletta miglior atleta del torneo della categoria youth, proprio come a Taipei.

"È stato un campionato di preparazione alle qualificazioni olimpiche ed è stato il primo a 60 chili - ha commentato Irma dopo la gara - Mi sono affermata anche in questa categoria ed è stato un successo vincere come miglior atleta di tutto il campionato. Un grande ringraziamento alle Fiamme oro, che hanno fatto in modo che mi allenassi con serenità e senza problemi, e ai miei maestri della boxe vesuviana, nonché ai tecnici della nazionale".

Giovanna Marchese vittoriosa sul ringPercorso netto anche per Angela Carini, che prima ha eliminato per 3-0 la rumena Alina Elena Zvanca e poi, con lo stesso punteggio la polacca Zakrzewska.

Anche nella finale per la medaglia d'oro Angela si è imposta con un perentorio 3-0 contro la russa Nemtseva.

La giovanissima Giovanna Marchese è approdata alla semifinale junior dopo aver battuto per 3-0 la turca Cumentor. Purtroppo nel match decisivo per conquistare la finale è stata sconfitta dalla russa Molchanova, nonostante abbia disputato un ottimo incontro. Si è comunque consolata con la medaglia di bronzo.

27/08/2015
(modificato il 05/09/2015)