i nuovi distintivi di qualifica

Il Natale della Polizia

Il Natale per noi è fare in modo che le persone possano vivere in sicurezza le proprie festività, ma è anche l’occasione per essere vicini, con iniziative di solidarietà, a coloro che sono meno fortunati. Dall’inizio di dicembre le manifestazioni per raccogliere fondi, per donare un regalo o anche un sorriso, sono state molte così come le iniziative per la sicurezza.

Le note della Fanfara e della Banda musicale hanno regalato momenti di festa a tutti i partecipanti agli eventi; la nostra Fanfara ha rallegrato i cuori di grandi e piccini all’ospedale Bambino Gesù del Gianicolo a Roma e al policlinico Gemelli, sempre a Roma, e alla stazione ferroviaria di Roma Termini, dove ha suonato per i tanti viaggiatori che erano in attesa di partire. La Banda invece si esibita a piazza di Spagna per cittadini e turisti.

La Polizia scientifica ha portato Babbo Natale con il Forensic Fullback in una Casa Famiglia a Bologna dove ha distribuito pacchi dono. L’incontro ha avuto anche un piacevole intermezzo “magico”, con un mago che ha intrattenuto i piccoli ospiti della struttura, con giochi di prestigio.

Babbo Natale non ha scelto neanche il classico camino ma ha scelto il più tecnologico elicottero per raggiungere i tanti bambini che lo stavano aspettando a Venezia, Pescara, e Pratica di Mare dove ha portato doni e l’atmosfera natalizia a tanti bambini “speciali”, ai loro familiari e a tutte le associazioni che li assistono nei percorsi di terapia.

E al policlinico Umberto I di Roma i regali per i bambini sono arrivati nientemeno che da un gruppo di Babbo Natale che si sono calati con delle corde; sotto quei costumi non potevano che esserci i poliziotti del Nocs.

A Firenze, ai piccoli ospiti dell’ospedale Meyer, sempre la Polizia scientifica ha allestito una scena del crimine per dare la caccia a un ladro di merendine.

Un gruppo di poliziotti della questura di Messina ha animato, con la loro band, la festa natalizia organizzata per i piccoli e speciali amici del reparto di pediatria dell’Ospedale Policlinico G. Martino ai quali non hanno fatto mancare tanti simpatici e divertenti regali.

A Campobasso invece gli allievi vice ispettori hanno portato dei doni e capi di abbigliamento per gli ospiti di una Casa di Accoglienza per minori.

La questura di Macerata ha portato i doni sotto l’albero di Natale del reparto di pediatria dell’Ospedale cittadino per i bambini ricoverati.

E ancora, al Dipartimento materno - infantile dell’ospedale “Le Scotte” di Siena le sorprese per i bambini sono arrivate da una squadra di poliziotti, accompagnati da due bellissimi elfi e una renna, che hanno portato loro i cappellini della Polizia e tanti sorrisi.

Per la sicurezza sono stati intensificati i controlli nelle stazioni ferroviarie con l’operazione ad alto impatto chiamata “Christmas clean stations” disposta dal capo della Polizia Franco Gabrielli per aumentare ulteriormente i livelli di sicurezza in previsione del maggior afflusso di viaggiatori.
Con l’operazione alto impatto dal nome “Ultimo Miglio”, invece, sono stati controllati mezzi pesanti e veicoli adibiti al trasporto di persone e merci in transito verso i centri storici delle città; ma anche pattugliamenti lungo le strade dello shopping cittadino, nonché in prossimità dei centri commerciali maggiormente frequentati, degli outlet e dei mercatini natalizi per garantire sicurezza a tutti i cittadini.

Anche Internet ha avuto la sua attenzione da parte degli specialisti della Polizia postale che hanno realizzato una guida con consigli pratici e suggerimenti per acquistare in Rete in sicurezza senza essere truffati.

E allora tanti auguri a tutti dalla Polizia di Stato.

24/12/2018


Parole chiave:
Natale - sicurezza - Auguri - iniziative