Bologna: Premio delle arti intitolato ai due fratelli morti nel terremoto di Amatrice

La sezione violino della XIII edizione del “Premio Nazionale delle Arti” promosso dal Miur (ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca) è stato intitolato, per il secondo anno consecutivo, alla memoria di Leonardo e Ludovica Tulli, deceduti a 12 e 14 anni insieme al padre poliziotto e ai nonni, per il crollo dell’abitazione nel terremoto di Amatrice.

I due fratellini, entrambi violinisti, avevano frequentato la scuola media con indirizzo musicale alla scuola Sangallo di Nettuno (Roma).

Alle selezioni del concorso, presso il conservatorio di musica Giovanni Battista Martini di Bologna, era presente la madre dei due ragazzi, Giovanna Gagliardi, assistente capo della Polizia di Stato.

I partecipanti al premio nazionale, sono tutti studenti iscritti alle Istituzioni ed ai corsi accreditati dell'Alta Formazione Artistica e Musicale.

Al vincitore della sezione violino, un allievo 19enne del Conservatorio di Padova, è stato assegnato inoltre un premio speciale di 2.500 euro intitolato proprio alla memoria di Leonardo e Ludovica Tulli.

22/09/2018


Parole chiave:
terremoto - intitolazione