i nuovi distintivi di qualifica

Comunicati di Viabilità Italia

Viabilità Italia: periodo giugno - luglio - agosto

 

Nell’estate 2019, Viabilità Italia, Centro di coordinamento nazionale in materia di viabilità, ha garantito, attraverso le sue componenti e le relative risorse di persone e di mezzi, un monitoraggio costante delle partenze e dei rientri dei vacanzieri lungo la rete viaria nazionale, coordinando gli interventi nelle situazioni di maggiore criticità.

Viabilità Italia si è riunita in 13 giornate per le attività di monitoraggio del traffico e per il coordinamento delle strutture nazionali e territoriali, garantendo la pronta reperibilità ed emanando 62 comunicati stampa in occasione di situazioni di criticità in atto.

Polizia di Stato ed Arma dei Carabinieri sono intervenuti su 20.205 incidenti rispetto ai 19.795 del precedente anno. Sul fronte degli incidenti più gravi il numero delle vittime è passato da 516 a 521, mentre le persone ferite sono passate da 14.385 a 14.533.

Nei mesi estivi si concentra circa un terzo dell’intero traffico leggero annuale, con un incremento dei veicoli leggeri che, generalmente, si attesta sul 30-35% rispetto alla media mensile. Nell'ambito di una stagione caratterizzata da particolari condizioni meteo, i dati preliminari finora raccolti indicano un andamento dei flussi sostanzialmente in linea con quelli attesi. Al di là dei consueti movimenti del fine settimana, sempre piuttosto intensi e con picchi di traffico paragonabili a quelli degli anni passati su gran parte della rete, sembra consolidarsi, nello stesso tempo, una certa variazione delle abitudini di viaggio con una maggiore attitudine a pianificare gli spostamenti in maniera più consapevole. Ciò si è manifestato, in base alle prime informazioni disponibili, attraverso una maggiore ripartizione del traffico nel corso dell’intera stagione estiva, non solo con partenze più scaglionate nei giorni a “bollino rosso” e “nero” - nei quali si conferma una significativa distribuzione del traffico nell’arco dell'intera giornata -, ma anche con flussi veicolari consistenti, e superiori a quelli dello scorso anno, nei giorni feriali.

Il cambiamento delle “abitudini” è stato registrato sulla viabilità autostradale e sulle principali arterie ordinarie gestite dall’ANAS, dove sono state registrate giornate con traffico anche molto intenso ma scorrevole anche grazie alle misure adottate dalle Società Concessionarie/Enti proprietari delle strade per assicurare le le migliori condizioni di mobilità, con l'impiego di tutte le risorse disponibili (con operatori e sistemi tecnologici dedicati) per l'assistenza agli utenti, la specifica pianificazione dei cantieri di lavoro, il monitoraggio e la gestione h24 del traffico.

Autogrill S.p.A. nelle giornate critiche ha predisposto un servizio con steward di assistenza alla clientela nei parcheggi delle aree nevralgiche dell’esodo in autostrada. Il personale ha fornito informazioni, orientamento e supporto ai viaggiatori, un servizio di cui hanno usufruito in particolare stranieri, anziani e portatori di disabilità; negli 8 presidi sanitari, messi a disposizione, dotati di medici ed ambulanze dislocati nelle principali aree di servizio autostradali, sono stati effettuati 1.106 interventi di assistenza alle persone in viaggio.

Per garantire la mobilità su rete ferroviaria sono state disposte 50.262 pattuglie in stazione e 11.461 a bordo treno, provvedendo a scortare, nell’intero periodo, 24.853 convogli ferroviari (con una media di circa 250 treni al giorno) e controllando 437.358 persone. Sono stati tratti in arresto 317 soggetti ed indagati a piede libero altri 2.708. Confermata l’efficacia dell’applicazione per gli smartphone in uso alle pattuglie (SMART SDI 2.0), che ha permesso al personale della Polizia Ferroviaria di effettuare un maggior numero di controlli anche grazie alla funzione di lettura ottica dei documenti elettronici. Sono stati rintracciati nelle stazioni ferroviarie del territorio 349 minori non accompagnati.

Sul fronte della circolazione ferroviaria l’offerta di collegamenti nazionali e regionali di Trenitalia è stata modulata per soddisfare le esigenze di chi ha scelto il treno per raggiungere le principali località turistiche del Paese, in particolare lungo le direttrici Adriatica e Tirrenica, verso Puglia, Campania e Calabria e le grandi città d’arte. Il Gruppo FS Italiane, grazie al lavoro delle Sale operative di Trenitalia e di Rete Ferroviaria Italiana, ha controllato e gestito, 24 ore su 24, la circolazione ferroviaria e monitorato i punti più sensibili della rete, assicurandone la regolare efficienza anche con presidi di tecnici RFI sulle linee e sugli impianti più strategici. Sono stati potenziati i presidi di assistenza ed informazione alla clientela nelle principali stazioni e a bordo treno, in particolare in quelle che registrano un maggior movimento di passeggeri. I viaggiatori sono stati costantemente informati sulla circolazione ferroviaria attraverso i canali del Gruppo FS Italiane: Infomobilità di RFI e Trenitalia, l’App Trenitalia, il profilo Twitter @fsnews_it e il canale Telegram Infotreno.  

La Flotta aerea dello Stato è stata impegnata nelle attività di spegnimento degli incendi boschivi e di interfaccia, a supporto delle squadre a terra e dei mezzi regionali. Le richieste di concorso aereo, pervenute dalle Regioni al Centro Operativo Aereo Unificato (COAU) del Dipartimento della Protezione Civile, sono state 649. Un dato decisamente in aumento rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, quando il concorso dei mezzi e degli equipaggi dello Stato era stato richiesto 169 volte. La Flotta aerea antincendio di Stato è composta da 31 aeromobili tra velivoli Canadair ed elicotteri dei Vigili del Fuoco, elicotteri delle Forze Armate ed elicotteri  dell’Arma dei Carabinieri.

Il Dipartimento della Protezione Civile, tramite il settore meteo del Centro Funzionale Centrale, ha emesso 23 avvisi di avverse condizioni meteorologiche fornendo supporto, con previsioni in tempo reale, specifiche e dettagliate, in particolare per le giornate e le situazioni considerate a rischio.

Il piano di comunicazione

Il C.C.I.S.S. ha gestito, verificato e diramato sulle 24h circa 96.100 eventi di traffico sull’intera rete stradale ed autostradale nazionale, garantendone la massima  diffusione. Sul numero verde 1518 sono stati realizzati circa 17.829 bollettini macroregionali, richiesti ed ascoltati da circa 12.999 utenti. Al medesimo numero verde nel periodo citato sono giunte oltre 43.290 richieste di assistenza, alle quali gli operatori hanno risposto fornendo indicazioni puntuali sulle problematiche di traffico e sulle previsioni di risoluzione.

Sul fronte radiofonico, Rai -Isoradio ha informato in tempo reale gli ascoltatori sulle condizioni di traffico durante tutti i momenti della giornata. Inoltre, sono stati intensificati i collegamenti nei fine settimana effettuandoli pure in diretta con il tavolo di Viabilità Italia, illustrando gli eventi di traffico e diffondendo messaggi di sicurezza.

Polizia Stradale ed Arma dei Carabinieri per garantire la sicurezza sulle strade hanno dedicato 978.932 pattuglie, accertando 623.957 violazioni alle norme di comportamento e prudenza dettate dal CdS., ritirando 17.308 patenti di guida e 19.494 carte di circolazione e decurtando complessivamente 969.596 punti patente. Per il monitoraggio dei flussi di traffico i Reparti Volo della Polizia di Stato hanno effettuato 90 missioni con aerei ed elicotteri per un totale di 98 ore di volo, così come l’Arma dei Carabinieri che ha garantito la vigilanza sulla viabilità alternativa alle arterie autostradali, svolgendo 45 missioni con i Nuclei Elicotteri per un totale di 33,2 ore di volo.

 

 

13/09/2019


Parole chiave: