Comunicati di Viabilità Italia

CONDIVIDI

Viabilità Italia: l’attività nel bimestre luglio - agosto 2020

 

Nell’estate 2020, Viabilità Italia, Centro di coordinamento nazionale in materia di viabilità, ha garantito il monitoraggio costante delle partenze e dei rientri dei vacanzieri lungo la rete stradale nazionale, attivando le misure di coordinamento necessarie a risolvere eventuali situazioni di criticità del traffico.

 

A tal fine, Viabilità Italia si è riunita in 12 giornate  in corrispondenza dei fine settimana dei mesi di luglio e agosto,  per le attività di monitoraggio del traffico e per il coordinamento delle strutture nazionali e territoriali, diramando 45 comunicati stampa per la più ampia informazione dell’utenza.

 

Nell'ambito di una stagione caratterizzata dall’emergenza pandemica da Covid-19, i dati preliminari finora raccolti indicano un andamento dei flussi di traffico sostanzialmente in linea con quelli attesi; al di là dei consueti movimenti, sempre piuttosto intensi, in fase sia di esodo all’inizio di agosto sia di controesodo negli ultimi due fine settimana di agosto, sembra consolidarsi una certa variazione delle abitudini di viaggio con una maggiore propensione a pianificare gli spostamenti in maniera più consapevole. Infatti, in base alle prime informazioni disponibili, sono state registrate partenze più scaglionate nei giorni a “bollino rosso” e “nero”  (quest’ultimo nella sola mattinata dell’8 agosto u.s.) - nei quali si è confermata una significativa distribuzione del traffico nell’arco dell'intera giornata. Sotto altro profilo, flussi veicolari “consistenti” in alcuni giorni feriali del mese di agosto rappresentano bene la tendenza alle cd. “partenze intelligenti”.

I dati raccolti indicano un minor afflusso di traffico sulla viabilità autostradale di confine, tanto ai Trafori internazionali (Monte Bianco, Frejus e Gran San Bernardo) quanto alle barriere di ingresso e uscita dal Paese (A10-A22-A9-A23-A4), normalmente  interessati dalla componente turistica straniera. I movimenti nazionali si sono confermati consistenti soprattutto verso le tradizionali località di villeggiatura. In questo senso, risultano in linea con i valori medi degli ultimi anni i transiti soprattutto lungo la direttrice nord-sud, con particolare interessamento dei corridoi adriatico (A14) e tirrenico (A10-A12), oltre naturalmente alla dorsale nazionale della A1 e lungo la A2 in direzione del sud Italia, dove sono state registrate giornate con traffico anche molto intenso, soprattutto per gli imbarchi verso la Sicilia. Gli spostamenti di lunga percorrenza hanno interessato anche le strade statali Anas dei versanti jonico, tirrenico e adriatico, del basso Lazio come le statali 148 Pontina e 7 Appia e l’Itinerario E45 nel centro Italia. Le autostrade A19 Palermo-Catania e A29 Palermo-Mazara del Vallo in Sicilia nonché la strada statale 131 Carlo Felice in Sardegna sono risultate le più trafficate nelle isole maggiori. Importanti flussi si sono registrati anche al nord sui Raccordi Autostradali 13 e 14 in Friuli Venezia Giulia verso i valichi di confine in direzione della Slovenia e della Croazia.

Le Società concessionarie autostradali e l’ANAS hanno garantito, come di consueto, l’attivazione di tutte le misure gestionali idonee ad assicurare le migliori condizioni di mobilità, con l'impiego di tutte le risorse umane e tecnologiche disponibili per l'assistenza agli utenti e per il monitoraggio e la gestione h24 del traffico.

 

 

L’attività della Polizia Stradale e dell’Arma dei Carabinieri.

Polizia Stradale ed Arma dei Carabinieri, per garantire la sicurezza sulle strade, hanno dedicato 639.769 pattuglie, accertando 360.421 violazioni alle norme di comportamento dettate dal C.d.S., ritirando 8.053 patenti di guida e 8.197 carte di circolazione e decurtando complessivamente 590.315 punti patente. Sono inoltre intervenute su 11.641 incidenti stradali (l’anno precedente erano stati 13.406). Sul fronte degli incidenti più gravi il numero delle vittime è sceso da 343 a 266, mentre quello delle persone ferite da 6.988 a 6.171.

 

Anche i Reparti Volo della Polizia di Stato sono stati impegnati nel monitoraggio dei flussi di traffico autostradale, effettuando 86 missioni con aerei ed elicotteri, per un totale di 97 ore di volo, così come l’Arma dei Carabinieri, che ha garantito la vigilanza sulla viabilità ordinaria svolgendo 36 missioni con i Nuclei Elicotteri, per un totale di 35 ore di volo.

 

Sul fronte della circolazione ferroviaria l’offerta di collegamenti nazionali e regionali di Trenitalia è stata modulata per soddisfare le esigenze di chi ha scelto il treno per raggiungere le principali località turistiche del Paese scoprendo e riscoprendo le bellezze italiane, in particolare lungo le direttrici Adriatica e Tirrenica, verso Puglia, Campania, Calabria e Sicilia. Proprio per questo motivo nel solo mese di agosto è stata potenziata l’offerta con oltre 50 corse Frecciarossa in più per soddisfare la domanda di mobilità estiva. Sono state inoltre intensificate le attività di igienizzazione e sanificazione dei treni e delle stazioni per garantire la massima tutela della salute delle persone, viaggiatori e dipendenti. Il Gruppo FS Italiane, grazie al lavoro delle Sale operative di Trenitalia e di Rete Ferroviaria Italiana, ha controllato e gestito, 24 ore su 24, la circolazione ferroviaria e monitorato i punti più sensibili della rete, assicurandone la regolare efficienza anche con presidi di tecnici RFI sulle linee e sugli impianti più strategici. Sono stati potenziati i presidi di assistenza e informazione alla clientela nelle principali stazioni e a bordo treno. I viaggiatori sono stati costantemente informati sulla circolazione ferroviaria attraverso i canali del Gruppo FS Italiane: Infomobilità di RFI e Trenitalia, l’App Trenitalia e i profili social su Twitter e Telegram.

 

L’attività della Polizia Ferroviaria.

Per garantire la mobilità su rete ferroviaria sono state disposte 50.822 pattuglie in stazione e 5.922 a bordo treno, provvedendo a scortare, nell’intero periodo, 6.354 convogli ferroviari (con una media di circa 70 treni al giorno) e controllando 617.808 persone. Sono stati tratti in arresto 227 soggetti ed indagati a piede libero altri 2.152. Confermata l’efficacia dell’applicazione per gli smartphone in uso alle pattuglie (SMART SDI 2.0), che ha permesso al personale della Polizia Ferroviaria di effettuare un maggior numero di controlli anche grazie alla funzione di lettura ottica dei documenti elettronici e al riscontro immediato dei dati con le informazioni presenti nelle banche dati di polizia. Sono stati rintracciati nelle stazioni ferroviarie del territorio 257 minori non accompagnati.

 

Il Dipartimento della Protezione Civile – componente di Viabilità Italia – tramite il settore meteo del Centro Funzionale Centrale ha emesso 36 avvisi di avverse condizioni meteorologiche fornendo supporto, con previsioni in tempo reale, specifiche e dettagliate, in particolare per le giornate e le situazioni considerate a rischio.

 

La Flotta aerea antincendio dello Stato – composta da 31 aeromobili (velivoli Canadair CL-415 - elicotteri Erickson S-64 - elicotteri AB-412 del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, elicotteri AB-412 – AB-212 - HH-139 delle Forze Armate, elicotteri NH-500 dell’Arma dei Carabinieri) è stata impegnata nelle attività di spegnimento degli incendi boschivi e di interfaccia, a supporto delle squadre a terra e dei mezzi regionali. Le richieste di concorso aereo, pervenute dalle Regioni al Centro Operativo Aereo Unificato (COAU) del Dipartimento della Protezione Civile, sono state 684, in leggero aumento rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, quando il concorso della Flotta aerea dello Stato era stato richiesto 649 volte.

 

 

Il piano di comunicazione.

Il piano di comunicazione di Viabilità Italia è stato integrato dal C.C.I.S.S. che ha diramato sulle 24h circa 103.904 eventi di traffico sull’intera rete stradale ed autostradale nazionale, garantendone la massima diffusione. Sul numero verde 1518 sono stati realizzati circa 17.856 bollettini macroregionali. Al medesimo numero verde nel periodo interessato sono giunte oltre 73.469 richieste di assistenza, alle quali gli operatori hanno risposto fornendo indicazioni puntuali sulle problematiche di traffico e sulle previsioni di risoluzione.

 

Sul fronte radiofonico, Rai -Isoradio ha informato in tempo reale gli ascoltatori sulle condizioni di traffico durante tutti i momenti della giornata. Sono stati intensificati i collegamenti nei fine settimana effettuandoli anche in modalità “in diretta” con il tavolo di Viabilità Italia, illustrando gli eventi di traffico e diffondendo messaggi di sicurezza. 

08/09/2020
Parole chiave: