Accordo Polizia-Atac per la sicurezza informatica

Il capo della Polizia Antonio Manganelli mentre firma la convenzioneIl capo della Polizia Antonio Manganelli e l'amministratore delegato di Atac s.p.a. Roberto Diacetti, hanno sottoscritto oggi, presso il Dipartimento della pubblica sicurezza, una convenzione per migliorare la prevenzione e la repressione dei crimini a danno dei sistemi informativi critici della società del trasporto pubblico locale di Roma.

Alla firma erano presenti inoltre, il Direttore centrale per la polizia stradale, ferroviaria, delle comunicazioni e per i reparti speciali, Santi Giuffré, nonché il Direttore del servizio polizia postale e delle comunicazioni, Antonio Apruzzese.

Tutti i partecipanti alla firma della convenzione tra la Polizia di Stato e Atac s.p.a. L'accordo, che avrà durata triennale, è stato stipulato in attuazione del decreto del ministro dell'Interno del 9 gennaio 2008, che ha individuato le infrastrutture critiche informatizzate nazionali, ovvero quelle strutture, pubbliche o private, che gestiscono i settori nevralgici per il funzionamento del Paese attraverso sistemi informatici e telematici.

La convenzione ha lo scopo di sviluppare collaborazioni che possano prevenire e reprimere attacchi informatici.

Dal punto di vista operativo, l'obiettivo verrà attuato anche grazie ad un collegamento dedicato tra il settore logistico e telematico della società di trasporti e la sala operativa del "Centro nazionale anticrimine informatico per la protezione delle infrastrutture critiche" (CNAIPIC) del Servizio polizia postale e delle comunicazioni.

27/11/2012