i nuovi distintivi di qualifica

Interrotta faida tra clan della ‘Ndrangheta a Calanna

Un’operazione della Squadra mobile di Reggio Calabria ha interrotto oggi con 4 arresti, disposti dalla Direzione distrettuale antimafia, una guerra tra il clan della periferia nord e la 'Ndrangheta "della montagna” di Calanna, una frazione di Reggio Calabria.

Ad accendere la faida tra le famiglie Greco e Princi era stato Giuseppe Greco, un ex collaboratore di giustizia, che, per riottenere il controllo  criminale nel piccolo comune dell’entroterra reggino, aveva tentato di uccidere il boss della famiglia rivale Antonino Princi, inseguendolo il 4 febbraio scorso in pieno giorno lungo le strade della città.

Ad aprile la risposta del clan Princi con un agguato a Greco, nel quale perse la vita il suo braccio destro Domenico Polimeni.

Gli arrestati sono ritenuti responsabili di un omicidio e due tentati omicidi premeditati con l’aggravante delle modalità mafiose, oltre che di detenzione, porto abusivo di armi da fuoco e ricettazione.

29/07/2016