Come si diventa cane poliziotto

Un cane poliziotto in esibizione

Gli esemplari di cane scelti per le attività di polizia provengono da allevamenti nazionali ed europei (Paesi Bassi, europa centro orientale) e hanno un'età compresa tra i 12 e i 30 mesi.
Come i "colleghi" uomini, i cani candidati devono superare accurate visite mediche e prove psico-attitudinali; vengono sottoposti ad esami clinici, a radiografie e a una serie di test per verificare se abbiano i requisiti psico-fisici e caratteriali necessari per svolgere le mansioni cui saranno destinati.
Dopo un periodo di osservazione sanitaria, i candidati prescelti vengono affidati ad un istruttore del Centro che ne valuta ulteriormente le attitudini e gli aspetti caratteriali affinché siano compatibili con quelli dell'allievo conduttore, al quale l'animale verrà successivamente assegnato per la frequenza del corso di qualificazione.
Verificata "l'affinità di coppia", il cane ed il conduttore, al termine corso, formeranno l'unità cinofila e cominceranno la loro attività di servizio. Un'apposita commissione analizzerà e deciderà quando sarà il momento di andare in "pensione".

Per diventare "poliziotto", non è necessario essere un pastore tedesco perché anche altre razze canine hanno dimostrato particolari doti investigative in determinati settori.

I labrador sono particolarmente dotati nella ricerca di sostanze stupefacenti, armi ed esplosivi.

I pastori belgi malinois sono molto apprezzati per le loro eccezionali doti olfattive e per il loro grande temperamento.

I rottweiler sono preziosi ausiliari nei servizi a tutela dell'ordine pubblico.

E non è neanche indispensabile avere un pedigree, infatti ha ottenuto ottimi risultati l'addestramento di cani meticci "adottati" nei canili pubblici.

10/05/2013


Parole chiave: