Celebrazioni per San Michele: nominati due poliziotti ad honorem

CONDIVIDI

giorgia rolloLe celebrazioni di San Michele Arcangelo 2022 hanno rappresentato anche l’occasione per la consegna delle pergamene ai poliziotti ad honorem.

Durante il concerto tenuto nel parco archeologico del Colosseo sono stati consegnati i riconoscimenti di “Poliziotto ad honorem” all’avvocato Giorgia Rollo e a Fabrizio Torsi, rappresentanti della società civile, che si sono particolarmente distinti in azioni volte a rafforzare un’autentica cultura dei valori civili, dell’inclusione sociale, della solidarietà.

I titoli sono stati consegnati dal capo della Polizia Lamberto Giannini e dal presidente nazionale dell’Anps (Associazione nazionale della Polizia di Stato) Michele Paternoster all’avvocato Giorgia Rollo, moglie dell’assistente capo della Polizia di Stato Gaetano Fuso, che ha perso la vita a causa delle conseguenze della sclerosi laterale amiotrofica. I coniugi hanno creato, prima della morte di Gaetano, l’associazione “2HE - Center for human and environment”, realizzando a San Foca in provincia di Lecce, il progetto “La terrazza – Tutti al mare”, uno stabilimento attrezzato per consentire l’accesso in spiaggia alle persone affette da gravi disabilità motorie, nel quale la Polizia di Stato assicura il servizio di assistenza bagnanti con proprio personale specializzato.

fabrizio torsiLa seconda assegnazione è stata conferita a Fabrizio Torsi, che nel 1984, pochi giorni prima di iniziare il suo percorso nella Polizia di Stato, ebbe un tragico incidente stradale che gli impedì di realizzare il suo sogno. Nonostante le sue condizioni di salute, Fabrizio ha dedicato la sua vita alle persone con le sue stesse difficoltà, offrendo assistenza alle famiglie dei ricoverati per incidenti stradali e facendosi promotore di progetti realizzati in collaborazione con la Polizia di Stato, per la prevenzione e l’educazione stradale.

Il capo della Polizia, nel complimentarsi con i due “neo poliziotti”, ha sottolineato come “siamo onorati di accogliere, dopo Gaetano, anche Giorgia nella famiglia della Polizia di Stato e Fabrizio. Siamo orgogliosi di stare accanto a Giorgia nei suoi progetti, nei quali, anche grazie a tanti volontari e alle Fiamme oro vengono dati momenti di felicità, di tranquillità a persone che spesso vivono grandi sofferenze.

Il prefetto Giannini ha poi concluso “Fabrizio con la sua esperienza sta facendo qualcosa di molto importante. Realizza a modo suo quello che ha sempre desiderato fare, aiutare gli altri”.

29/09/2022