Sito Europol dei latitanti: otto ricercati presi grazie alle segnalazioni

Primo bilancio per il sito web di Europol dedicato ai latitanti più ricercati d’Europa. Da 6 mesi online, www.eumostwanted.eu, questo l’indirizzo, ha permesso il rintraccio di 8 dei 14 ricercati assicurati alla giustizia da gennaio. Il sito ha infatti avuto un ruolo diretto nel ritraccio di alcuni latitanti.

Il sito è gestito dal personale di Europol, la Polizia europea alla quale partecipano anche le forze dell’ordine italiane, ed è inserito nel progetto Enfast  - network europeo di team per la ricerca attiva dei latitanti.

Degli 8 latitanti arrestati, grazie alla collaborazione degli utenti, 6 sono stati fermati in Paesi diversi da quelli nei quali erano originariamente ricercati.

Nella pagina web ora rimangono 28 super latitanti. Nel commentare i risultati Gennaro Capoluongo, direttore del Servizio per la cooperazione internazionale di polizia della Criminalpol, ha dichiarato che “Il sito web di Europol rappresenta un importante strumento di indagine che, mantenendo l’anonimato  può fornire ulteriori garanzie al segnalante e informazioni da sviluppare agli operatori Enfast”.

29/07/2016
(modificato il 01/08/2016)