All'Aja la Conferenza dei capi delle polizie europee

CONDIVIDI

Aja, il prefetto Rizzi alla Conferenza dei capi delle polizie europeeA l’Aja, in Olanda, si è conclusa oggi la Conferenza dei capi delle polizie europee (European police chief convention). A guidare la delegazione italiana, su delega del capo della Polizia Lamberto Giannini, è stato il vice capo della Polizia Vittorio Rizzi.

L’evento è stato organizzato da Europol alla luce delle crisi recenti causate dalla pandemia e dalla guerra in Ucraina, che hanno cambiato il panorama internazionale, per rafforzare l’azione comune di contrasto ai maggiori fenomeni criminali.

Diversi gli argomenti affrontati, dagli strumenti per affrontare minacce improvvise ed imprevedibili, al metaverso, all’importanza delle collaborazioni tra pubblico e privato nel campo della sicurezza.

Aja, il prefetto Rizzi alla Conferenza dei capi delle polizie europeeIl prefetto Rizzi ha tenuto un intervento incentrato sull’importanza del concetto di reputazione per le Forze di polizia, che ha un significato molto più profondo di quello dell’immagine e della visibilità, e che si costruisce nel tempo rispondendo ai bisogni reali del cittadino, e ha ribadito: “La reputazione è per noi un bene prezioso quanto professionalità e competenza, poiché è il biglietto da visita di uno Stato democratico. La reputazione si acquisisce in molti modi, ma certamente passa dal rispetto più convinto ed autentico dei diritti umani”

 

05/10/2022