Versailles: riunione del Comitato operativo per la sicurezza interna

CONDIVIDI

Comitato operativo per la sicurezza internaA Versailles, in Francia, si è svolto il Comitato operativo per la sicurezza interna (Cosi) che ha riunito i vertici delle Forze di polizia europee, sotto la presidenza di turno francese del Consiglio dell’Unione europea.

A rappresentare l’Italia una delegazione guidata dal vice capo della Polizia con funzioni di coordinamento e pianificazione, Maria Teresa Sempreviva. Al centro del dibattito i riflessi in termini di sicurezza avviati dalla crisi ucraina, il rafforzamento del contrasto ai traffici di droga e di beni culturali, la prevenzione dei fenomeni di radicalizzazione e la lotta al terrorismo.

Particolarmente innovativo il format inaugurato dalla Presidenza con una serie di seminari tematici, alcuni dedicati ai principali aspetti della lotta al traffico di stupefacenti, dalla sorveglianza marittima alla dimensione digitale del narcotraffico; altri volti a rafforzare le capacità di congelare i beni mobili ed immobili delle organizzazioni criminali.

Con riferimento al conflitto in corso, le delegazioni hanno sottolineato l’importanza di continuare a sostenere, con personale di polizia specializzato, le autorità dei Paesi europei più vicini alle aree di crisi. Ciò con l’obiettivo di assicurare un’efficace azione di contrasto ai tentativi della criminalità di sfruttare donne e bambini che fuggono dal conflitto, ma anche di monitorare con attenzione i traffici di armi.

Nelle discussioni in tema di traffico di beni culturali, particolare apprezzamento ha riscosso il modello italiano considerato all’avanguardia sotto ogni profilo.

In tema di prevenzione della radicalizzazione, è stata condivisa la imprescindibile necessità di mantenere alta l’attenzione sulle minacce del terrorismo e di affrontare tale fenomeno con un approccio integrato e culturale.

30/04/2022