Rissa in autogrill: denuncia e Daspo per 22 ultras

CONDIVIDI

Rissa tra tifosiIl 22 settembre scorso due tifoserie si incontrarono nell’area di servizio Montefeltro Ovest della A14, nel comune di Riccione, dando vita al più classico degli scontri tra ultras: ventidue tifosi appartenenti alle frange più estreme del tifo organizzato di Padova e Vicenza, si affrontarono a colpi di mazze, bottiglie di vetro e cinture con fibbie metalliche.

Le tifoserie erano dirette a Pesaro e Gubbio dove erano in programma gli incontri del campionato di serie C Vis Pesaro-Padova e Gubbio-L.R.Vicenza.

Rissa tra tifosiNel tentativo di sedare la violenta rissa rimase ferito anche uno degli agenti della questura di Vicenza che stava scortando i tifosi vicentini, mentre un sostenitore del Padova riportò gravi lesioni ad un occhio.

Durante l’attività investigativa svolta dalla Digos della questura di Rimini, in collaborazione con le Digos di Padova, Vicenza, Perugia e Pesaro, sono stati analizzati i video registrati delle telecamere di sicurezza dell’area di sosta, e individuati gli ultras protagonisti degli scontri, dieci del Padova e 12 del Vicenza, tutti denunciati in stato di libertà.

Rissa tra tifosiLe accuse nei loro confronti sono di rissa, utilizzo di oggetti atti ad offendere, possesso di oggetti atti ad offendere, travisamento, danneggiamento, lesioni personali, resistenza a pubblico ufficiale e lesioni aggravate e finalizzate a commettere la resistenza a pubblico ufficiale.

Nelle giornate successive, prima dell’incontro di calcio che avrebbe messo una di fronte all'altra le due squadre, il questore di Rimini ha emesso ventidue provvedimenti Daspo, dieci dei quali con prescrizione della firma in occasione delle partite giocate dalle due società.

Sergio Foffo

13/11/2019
Parole chiave:
tifosi - ultras - scontri - rissa - denunciati - digos