i nuovi distintivi di qualifica

Europei di scherma paralimpica: 9 medaglie per le Fiamme oro

Dal 17 al 23 settembre si sono svolti a Terni i Campionati europei di scherma paralimpica, durante i quali gli atleti delle Fiamme oro sono stati tra i protagonisti assoluti.

In particolare i portacolori cremisi hanno conquistato nove delle 14 medaglie vinte dagli azzurri (4 d'oro, 4 d'argento e 6 di bronzo), tra gare individuali e a squadre, con sei schermitori che sono saliti sul podio in totale per ben 14 volte.

Bebe Vio ha confermato, per la terza volta consecutiva, il suo dominio nel fioretto femminile categoria B. Dopo le vittorie di Strasburgo 2014 e Casale Monferrato 2016, la campionessa paralimpica delle Fiamme oro ha messo ancora il suo sigillo sul torneo continentale. Finale senza storia contro la russa Mishurova, battuta con il punteggio di 15-1.
“Una gran bella emozione, perché gareggiare in casa è tutta un'altra storia - ha detto Beatrice subito dopo la gara - Sto provando nuove cose dal punto di vista tecnico e sono contenta perché il lavoro si vede”.

Oro anche per Marco Cima, nel fioretto maschile categoria B, che ha conquistato il titolo europeo al termine di una finale per cuori forti. L’atleta cremisi è partito male, subendo un passivo di 6-1, ma non si è demoralizzato. Ha iniziato a piazzare stoccate rimontando punto su punto e alla fine ha vinto l’assalto per 15-13. “Sono felice - ha detto Marco commentando la gara - ho attraversato un periodo difficile, dove i risultati stentavano ad arrivare, soprattutto nel fioretto, ma sentivo di poter fare bene qui a Terni”.

Nel fioretto femminile, categoria A, Andreea Mogos ha conquistato la seconda medaglia individuale della sua carriera, mettendosi al collo un bellissimo argento, anche se resta un po' di amaro in bocca per la finale persa per 15-13 contro l’ungherese Hajmasi, nella quale sono stati determinanti i sette cartellini rossi subiti dall’azzurra.

Argento anche per Martino Seravalli nella categoria C del fioretto maschile, mentre nel torneo di spada categoria C il portacolori delle Fiamme oro si è messo al collo la medaglia di bronzo.

L’ultima medaglia individuale è stata vinta da Edoardo Giordan nel torneo di sciabola maschile categoria A.

Tutta color cremisi è la squadra di fioretto femminile che è salita sul gradino più alto del podio con le magnifiche Bebe Vio, Andreea Mogos e Loredana Trigilia, vittoriose in finale contro la Russia con un netto 45-32.

Titolo continentale anche per la squadra maschile di sciabola formata per tre quarti da atleti del Gruppo sportivo della Polizia di Stato: Marco Cima, Edoardo Giordan e Gianmarco Paolucci, che, insieme all’azzurro Alberto Pellegrini, hanno superato in finale il team della Polonia per 45-37.

Ancora Fiamme oro sul podio europeo con Andreea Mogos e Loredana Trigilia che, insieme alle compagne di nazionale Marta Nocent e Rossana Pasquino, hanno vinto la medaglia d’argento con la squadra di sciabola femminile.

Sergio Foffo

24/09/2018