Europei di scherma: oro per Alice Volpi e bronzo per Fichera e Santarelli

Ai Campionati europei di scherma, in corso a Novi Sad (Serbia), tre portacolori delle Fiamme oro sono saliti sul podio.

L’Italia ha vinto la medaglia d’oro con la squadra di fioretto femminile e l’artefice della vittoria contro il team russo è stata la campionessa delle Fiamme oro Alice Volpi.

Proprio all’ultimo assalto, quando l’oro sembrava ormai sfumato, la fiorettista cremisi è riuscita prima a recuperare lo svantaggio, passando dal 37-34 al 39-39, e poi a portare la squadra in vantaggio sul 40-39.  

Purtroppo poco dopo la russa Ivanova ha pareggiato i conti, quando mancavano appena 8 secondi al tempo supplementare, ma a 3 secondi dalla fine Alice ha piazzato la botta che è valsa la medaglia oro e che ha portato la squadra sul definitivo 41-40.

In precedenza le azzurre avevano superato prima l'Ucraina, col punteggio di 45-26, e poi, la Germania in semifinale con il medesimo risultato.

"Che gioia e che soddisfazione - ha commentato Alice appena scesa dal podio - Non è stato un peso, né ho sentito la responsabilità. Mi hanno insegnato che in squadra si vince e si perde tutte insieme e, quindi, qualunque fosse stato il risultato finale le avrei avuto al mio fianco. Con questa consapevolezza sono salita in pedana leggera e pensando ad una stoccata alla volta. Abbiamo vinto perché siamo più forti e perché lo abbiamo voluto".

Altre due medaglie di marca Fiamme oro sono arrivate dagli olimpionici Marco Fichera e Andrea Santarelli, che hanno portato, insieme agli azzurri Enrico Garozzo  e Gabriele Cimini, la squadra di spada maschile, sul terzo gradino del podio.

Nella finale per il bronzo il team azzurro ha affrontato la Svizzera, superata con il punteggio di 45-29, mentre in precedenza aveva sconfitto la Polonia (20-18) e poi l’Ucraina (16-15), al termine di un match al cardiopalma, con il punto della vittoria piazzato all’ultimo secondo da Marco Fichera.

In semifinale è arrivato lo stop con la Russia, vittoriosa per 45-40, che ha lasciato all’Italia la finalina per il terzo posto.

“Sono contento perché siamo tornati ad essere una squadra – Ha detto Fichera commentando il risultato - Sudore, sacrificio e cuore. Questo piccolo passo indica che siamo sulla strada giusta. Resta il rammarico per l’assalto contro la Russia, eravamo ad un passo dal recuperare nell’ultima frazione”.

Sergio Foffo

21/06/2018