Mondiali nuoto: staffetta di bronzo per Sanzullo, Vanelli e Gabbrielleschi

CONDIVIDI

Arrivano ancora medaglie cremisi dai Campionati del mondo di nuoto in corso a Budapest; nelle acque del lago Balaton i tre portacolori delle Fiamme oro, Mario Sanzullo, Federico Vanelli e Giulia Gabbrielleschi, insieme all’azzurra Rachele Bruni, hanno portato sul terzo gradino del podio la staffetta mista 5 chilometri in acque libere.

Si tratta dell’esordio mondiale per questo tipo di gara, caratterizzata da una staffetta nella quale ogni elemento deve percorrere 1,25 chilometri, senza vincoli tattici nella scelta degli elementi.

L’Italia punta sul recupero finale, schierando prima le due ragazze. Rachele Bruni chiude la prima frazione al 13° posto, mantenuto senza recuperare posizioni da Giulia Gabbrielleschi, nonostante una buona prestazione che le ha permesso di ridurre il distacco dal gruppo di testa.

Poi è entrato in acqua Federico Vanelli, autore di un recupero eccezionale che ha riportato gli azzurri in terza posizione a 50 secondi dalla Gran Bretagna e a 13 dalla Francia.

Grande spettacolo nell’ultima frazione, con il crollo degli inglesi e lo sprint con sorpasso degli Stati Uniti ai danni dell’Italia, che con Mario Sanzullo sono riusciti a mantenere il terzo posto, mentre la Francia prendeva il largo.

Alla fine i transalpini si sono aggiudicati la medaglia d’oro in 54”05’90, davanti agli Stati uniti, argento in 54”18’10, e all’Italia bronzo in 54”31’00.

Seconda medaglia a questi Mondiali per Mario Sanzullo dopo l’argento individuale nella 5 chilometri: “La seconda medaglia: così ci prendo gusto! Ho mantenuto la posizione e il grande lavoro lo hanno fatto le ragazze e Federico. Ho raschiato il fondo del barile ma non potevo vanificare tutto. Con le energie residue ho mantenuto la posizione, ma ho svolto il lavoro minore di un quartetto di alto livello, come diciamo a Napoli. È una medaglia super  che rappresenta lo spirito che ci unisce, sprona, conforta ed entusiasma”.

Grande la gioia per gli altri due fondisti del Gruppo sportivo delle Fiamme oro, alla loro prima medaglia mondiale.

“Primo mondiale, prima medaglia: è il massimo. Sono contentissima - ha dichiarato Giulia Gabbrielleschi dopo la gara - Quando sono partita non avevo scia. Appena ho visto un uomo mi sono incollata ai piedi e sono risalita. Vanelli è stato mitico e Sanzullo ha completato l'opera aperta da Bruni che aveva tanta voglia di rivalsa”.

“La volevo, questa medaglia dopo anni di duro lavoro. Mi sentivo benissimo – ha commentato Federico Vanelli subito dopo il podio - Sapevo di dover risalire e ho svolto bene il compito. Le ragazze sono state bravissime a darmi il cambio in buona posizione. Dopo la 10 km volevo riscattarmi e dimostrare il mio valore”.

Sergio Foffo

20/07/2017
(modificato il 07/03/2018)