Cagliari: segnalata su YouPol fabbrica di spaccio

CONDIVIDI

Spacciava droga di propria produzione usando bustine con un marchio di fabbrica in stile giamaicano e con indicato, falsamente, il principio attivo al di sotto del limite consentito dalla legge.

Una segnalazione anonima, arrivata tramite l’App Youpol, ha condotto i poliziotti della sezione anticrimine del commissariato Quartu Sant’Elena di Cagliari a scoprire un’intera filiera di produzione, trasformazione e spaccio di marijuana.

Dopo aver approfondito la notizia ed effettuato una serie di verifiche per riscontrarne l’attendibilità anche con servizi di osservazione, gli agenti hanno scoperto nel giardino dell’abitazione di un 30enne, una vera e propria produzione “industriale”.

C’era una piantagione con 63 piante di cannabis di varia metratura, alcune delle quali con infiorescenza ed altre appena messe a essiccare.

Il quantitativo sequestrato avrebbe consentito la produzione di circa 10 kg di hascisc con ricavi sul mercato di circa 50.000 euro e la sostanza sequestrata immessa nel mercato avrebbe fruttato la somma di circa 100.000 euro.

28/04/2020
Parole chiave:
cagliari - droga - spaccio di droga