i nuovi distintivi di qualifica

Torino: fermata la truffa dei lingotti d’oro

Acquisti anomali di diamanti e oro da parte di due “facoltosi imprenditori” hanno insospettito gli agenti della Squadra mobile di Torino che hanno scoperto una tentata truffa milionaria arrestando i due responsabili.

La tecnica era sempre la stessa: facevano piccoli acquisti di oro e preziosi, pagandoli in modo regolare per conquistare la fiducia del venditore; poi alzavano la posta, fingendosi interessati all’acquisto di grosse quantità d’oro o diamanti corrispondendo bonifici e contanti falsi.

I due si presentavano come titolari di un’importante società di intermediazione finanziaria a cui avevano rubato l’identità su internet clonandone il sito.

Questa volta però gli è andata male, perché quando si sono presentati a un Compro Oro della provincia Torino per concludere la trattativa hanno trovato i poliziotti ad attenderli.

Gli agenti hanno arrestato un cittadino croato di 31 anni, sotto altro nome, che è risultato destinatario di un mandato di arresto europeo emesso dalla Francia. L’uomo è stato condannato ad otto anni di reclusione in quanto appartenente ad un’organizzazione criminale specializzata in truffe a livello internazionale.

Il complice, un 35 enne pregiudicato è stato denunciato in stato di libertà.
Gli investigatori hanno sequestrato, documenti falsi, telefoni cellulari, una parrucca per travisarsi, il timbro della società finanziaria falsificato e 200 mila euro in banconote false.

Olivia Petillo

01/07/2019


Parole chiave:
Torino - truffa - oro - squadra mobile