i nuovi distintivi di qualifica

Land Rover consegna 30 Discovery alla Polizia di Stato

Trenta nuove Land Rover Discovery, allestite per l’ordine pubblico, sono state consegnate stamattina alla Polizia di Stato con una cerimonia che si è tenuta a Roma, al Museo delle auto della Polizia.

Erano presenti, tra gli altri, Clara Vaccaro, direttore centrale per i Servizi tecnico logistici e della gestione patrimoniale e di Daniele Maver, presidente Jaguar Land Rover Italia, che, prima della cerimonia, ha incontrato il capo della Polizia Franco Gabrielli.

Le autovetture, il cui modello compie 30 anni proprio quest’anno, si aggiungono alle altre vetture già in utilizzo ai Reparti mobili di tutto il territorio nazionale.

Proprio quasi trenta anni fa è iniziato il rapporto tra Land Rover e Polizia di Stato grazie alla prima storica fornitura di 90 Defender.

Diversi anni dopo, nel 2006 il parco auto della Polizia si è arricchito di un pezzo unico: una Land Rover Defender, in versione speciale, scoperta, senza tetto, con i colori d’istituto, destinata al trasferimento del tricolore per la Festa della Repubblica.

Per ripercorrere lo storico sodalizio, nell’area antistante il Museo delle Auto della Polizia, sono stati esposti alcuni tra i più rappresentativi e vissuti modelli Land Rover utilizzati dalla Polizia di Stato.

La fornitura delle prime Discovery Serie 1 risale precisamente al 1997 e, da quel momento, è sempre proseguita per arrivare oggi al numero totale di 1027 di cui circa il 60 per cento è ancora in servizio.

Dal 2015 anche le Discovery Sport sono entrate a far parte dei mezzi della Polizia.

Le Discovery e gli altri fuoristrada Land Rover sono stati utili ai poliziotti in contesti difficili come il terremoto di Amatrice, la città devastata in provincia di Rieti, circondata da altre località inaccessibili che, a causa dei detriti e delle rovine, non sarebbe stato possibile raggiungere con mezzi normali.

 

16/07/2019