i nuovi distintivi di qualifica

"Monster Frozen": Paolo Venturini corre nel luogo più freddo della Terra

Un’altra grande sfida per Paolo Venturini, il poliziotto del Gruppo sportivo Fiamme oro che questa volta si cimenterà nell’impresa di correre a temperature di oltre -60°. “Monster Frozen”, questo è il nome, è il primo tentativo di corsa nel luogo più freddo del Pianeta.

Il progetto, presentato stamattina a Roma, presso la Sala Europa dell’Ufficio coordinamento e pianificazione delle Forze di polizia, è quello di realizzare un record mai riuscito in precedenza, che consiste nel correre a piedi nel luogo più freddo del pianeta, nel periodo più freddo dell’anno, il tutto previsto per gennaio 2019.

Per le difficoltà ambientali estreme, fino ad oggi, nessun uomo è mai riuscito a correre in questo luogo per lunghe distanze, nel periodo invernale; e nemmeno la scienza o la letteratura hanno riscontri reali e scientifici sugli effetti di un'attività aerobica intensa, con temperature difficili da ricreare anche in laboratorio.

Il luogo dove Venturini tenterà l'impresa si trova nel circolo polare artico, nella Siberia nord orientale, nello stato autonomo della Sakha-Jakutia (Russia), dove è stata registrata la temperatura del luogo abitato più bassa del pianeta Terra: -70,2°C .

Statisticamente le temperature più fredde sono quelle delle ultime settimane di gennaio e le prime di febbraio e si attestano attorno ai -65°C.

L’idea di Paolo Venturini è quella di provare ad unire, di corsa a piedi, i due villaggi che detengono il record di temperatura minima mondiale, Tomtor e Ojmjakon, distanti circa 40 chilometri.

10/12/2018


Parole chiave:
fiamme oro - atletica