Agente

CONDIVIDI

 

Il bando di concorso viene pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana – 4^ serie speciale “Concorsi ed esami”.

SI PUÒ PARTECIPARE ATTRAVERSO CONCORSO PUBBLICO:

A. per titoli ed esame: diretto ai cittadini italiani in possesso dei requisiti richiesti

B. per titoli ed esame: riservato ai

  1. volontari in ferma prefissata di un anno (VFP1) e in servizio da almeno sei mesi continuativi o in rafferma annuale
  2. volontari in ferma prefissata di un anno (VFP1) collocati in congedo al termine della ferma annuale
  3. volontari in ferma quadriennale (VFP4) in servizio o in congedo

In possesso dei requisiti prescritti per l’assunzione nella Polizia di Stato.

REQUISITI

  • Cittadinanza italiana;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • qualità di condotta previste dalle disposizioni di cui all’art. 26, della legge 1° febbraio 1989, n. 53;
  • efficienza e idoneità fisica, psichica ed attitudinale all’espletamento dei compiti connessi alla qualifica, da accertare in conformità alle disposizioni contenute nel d.m. n. 198/2003 e nel d.P.R. n. 207/2015.

LIMITI Dl ETÀ

Aver compiuto il 18° anno di età e non aver compiuto il 26°  anno di età

TITOLO Dl STUDIO

A. Concorso per titoli ed esame: diploma di istruzione secondaria di 2° grado che consente l’iscrizione ai corsi per il conseguimento del diploma universitario.

B. Concorso per titoli ed esame: diploma di istruzione secondaria di 1° grado, solo per i VFP in servizio al 31 dicembre 2020 o congedati entro la stessa data.

CONDIZIONI OSTATIVE

Al concorso non sono ammessi coloro che sono stati, per motivi diversi dall'inidoneità psico-fisica, espulsi o prosciolti, d'autorità o d'ufficio, da precedente arruolamento nelle Forze armate o nelle Forze di polizia, ovvero destituiti, dispensati o dichiarati decaduti dall'impiego in una pubblica amministrazione, licenziati dal lavoro alle dipendenze di pubbliche amministrazioni a seguito di procedimento disciplinare; non sono, altresì, ammessi coloro che hanno riportato condanna anche non definitiva per delitti non colposi, o che sono imputati in procedimenti penali per delitti non colposi per i quali sono sottoposti a misura cautelare personale, o lo sono stati senza successivo annullamento della misura, ovvero assoluzione o proscioglimento o archiviazione anche con provvedimenti non definitivi.

MODALITÀ Dl SELEZIONE - FASI CONCORSUALI

PROVA SCRITTA D'ESAME

Questionario, articolato in domande a risposta a scelta multipla.

PROVA Dl EFFICIENZA FISICA E ACCERTAMENTI PSICO-FISICI E ATTITUDINALI

I candidati saranno sottoposti a:

  • Prove di efficienza fisica (corsa mt. 1000 — salto in alto — piegamenti sulle braccia);
  • Accertamenti psico-fisici (esame clinico generale, prove strumentali e di laboratorio);
  • Accertamenti attitudinali (accertamento dell'attitudine del candidato al servizio di polizia attraverso batterie di test collettivi e individuali e un colloquio).

VALUTAZIONE DEI TITOLI SERVIZIO

(prevista solo per il concorso riservato ai volontari della difesa)

Saranno valutati i soli titoli conseguiti durante il periodo di servizio svolto da volontario in ferma prefissata di un anno.

Le categorie dei titoli ammessi a valutazione sono stabilite come segue:

a) valutazione del periodo di servizio svolto in qualità di volontario in ferma prefissata di un anno;

b) missioni in teatro operativo fuori area;

c) valutazione relativa all’ultima documentazione caratteristica;

d) riconoscimenti, ricompense e benemerenze;

e) titoli di studio;

f) conoscenza accertata secondo standard NATO di una o più lingue straniere, oppure possesso di certificati o attestati che dimostrino una profonda conoscenza delle lingue straniere;

g) esito dei corsi di istruzione, specializzazione o abilitazione frequentati;

h) numero e tipo delle specializzazioni/abilitazioni conseguite;

i) eventuali altri attestati e brevetti.

 

NOMINA AD ALLIEVI AGENTI E FREQUENZA DEL CORSO Dl FORMAZIONE

 

I vincitori del concorso sono nominati allievi agenti della Polizia di Stato e avviati a frequentare un corso di formazione della durata di dodici mesi così ripartito:

  • sei mesi residenziali presso le Scuole/Istituti di formazione della Polizia di Stato, finalizzati alla nomina ad agente in prova;
  • sei mesi finalizzati al completamento della formazione, suddivisi in un periodo presso le Scuole/lstituti di formazione della Polizia di Stato e un periodo di applicazione pratica presso reparti o uffici della Polizia di Stato.

Al termine del periodo di applicazione pratica, gli agenti in prova conseguono la nomina ad agente di polizia.

08/10/2015
(modificato il 23/03/2020)
Parole chiave: