Agente

CONDIVIDI

 

Il bando di concorso viene pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana – 4^ serie speciale “Concorsi ed esami”.

SI PUÒ PARTECIPARE ATTRAVERSO CONCORSO PUBBLICO:

  • per esame:

diretto ai cittadini italiani in possesso dei requisiti richiesti

  • per esame e titoli:

riservato ai:

  1. volontari in ferma prefissata di un anno (VFP1) e in servizio da almeno sei mesi continuativi o in rafferma annuale
  2. volontari in ferma prefissata di un anno (VFP1) collocati in congedo al termine della ferma annuale
  3. volontari in ferma quadriennale (VFP4) in servizio o in congedo

In possesso dei requisiti prescritti per l’assunzione nella Polizia di Stato.

REQUISITI

  • Cittadinanza italiana;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • qualità morali e di condotta previste dall’art. 26, della legge 1° febbraio 1989, n. 53;
  • idoneità fisica, psichica ed attitudinale all’espletamento dei compiti connessi alla qualifica, da accertare in conformità alle disposizioni contenute nel d.m. n. 198/2003 e nel d.P.R. n. 207/2015.

LIMITI Dl ETÀ

Aver compiuto il 18° anno di età e non aver compiuto il 26°  anno di età

TITOLO Dl STUDIO

  • Concorso per esame: diploma di scuola secondaria di 2° grado che consente l’iscrizione ai corsi per il conseguimento del diploma universitario.
  • Concorso per esame e titoli: solo per i VFP in servizio al 31 dicembre 2020 o congedati entro la stessa data, diploma di scuola secondaria di 1° grado

CONDIZIONI OSTATIVE

Non sono ammessi al concorso coloro che siano stati espulsi dalle Forze armate, dai Corpi militarmente organizzati, destituiti da pubblici uffici, dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento, oppure siano decaduti dall’impiego, ai sensi dell’art. 127, primo comma, lettera d), del d.P.R. n. 3/1957, nonché coloro che abbiano riportato una condanna a pena detentiva per delitto non colposo, o siano stati sottoposti a misure di sicurezza o di prevenzione.

MODALITÀ Dl SELEZIONE - FASI CONCORSUALI

PROVA SCRITTA D'ESAME

Questionario, articolato in domande a risposta a scelta multipla.

PROVA Dl EFFICIENZA FISICA E ACCERTAMENTI PSICO-FISICI E ATTITUDINALI

I candidati saranno sottoposti a:

  • Prove di efficienza fisica (corsa mt. 1000 — salto in alto — trazioni alla sbarra);
  • Accertamenti psico-fisici (esame clinico generale, prove strumentali e di laboratorio);
  • Accertamenti attitudinali (accertamento dell'attitudine del candidato al servizio di polizia attraverso batterie di test collettivi e individuali e un colloquio).

VALUTAZIONE DEI TITOLI SERVIZIO

(prevista solo per il concorso riservato ai volontari della difesa)

Saranno valutati i soli titoli conseguiti durante il periodo di servizio svolto da volontario in ferma prefissata di un anno.

Le categorie dei titoli ammessi a valutazione sono stabilite come segue:

a) valutazione del periodo di servizio svolto in qualità di volontario in ferma prefissata di un anno;

b) missioni in teatro operativo fuori area;

c) valutazione relativa all’ultima documentazione caratteristica;

d) riconoscimenti, ricompense e benemerenze;

e) titoli di studio;

f) conoscenza accertata secondo standard NATO di una o più lingue straniere, oppure possesso di certificati o attestati che dimostrino una profonda conoscenza delle lingue straniere;

g) esito dei corsi di istruzione, specializzazione o abilitazione frequentati;

h) numero e tipo delle specializzazioni/abilitazioni conseguite;

i) eventuali altri attestati e brevetti.

 

NOMINA AD ALLIEVI AGENTI E FREQUENZA DEL CORSO Dl FORMAZIONE

 

I vincitori del concorso sono nominati allievi agenti della Polizia di Stato e avviati a frequentare un corso di formazione della durata di dodici mesi così ripartito:

  • sei mesi residenziali presso le Scuole/Istituti di formazione della Polizia di Stato, finalizzati alla nomina ad agente in prova;
  • sei mesi finalizzati al completamento della formazione, suddivisi in un periodo presso le Scuole/lstituti di formazione della Polizia di Stato e un periodo di applicazione pratica presso reparti o uffici della Polizia di Stato.

Al termine del periodo di applicazione pratica, gli agenti in prova conseguono la nomina ad agente di polizia.

08/10/2015
(modificato il 04/12/2019)
Parole chiave: