i nuovi distintivi di qualifica

Bronzo per Vincenzo Picardi, finale per Russo e Cammarelle

Vincenzo PicardiMedaglia di bronzo nella boxe a Pechino per il pugile delle Fiamme oro Vincenzo Picardi, categoria 51 kg. Nella semifinale dei 91 kg, l'altro poliziotto Clemente Russo ha sconfitto con autorità il gigante statunitense Wilder mentre Roberto Cammarelle si è guadagnato la finale dei +91 dominando l'incontro con l'inglese Price.

Non riesce quindi l'impresa al peso mosca azzurro che ha perso la semifinale contro il thailandese Somjit Jongojohor. Era veramente difficile fare meglio contro un avversario fortissimo, con caratteristiche fisiche molto ostiche e di grande esperienza. Dopo una prima ripresa equilibrata, nel secondo e terzo round Vincenzo non è riuscito ad arginare l'avversario che si è portato sul definitivo 7 a 1.

Grande torneo disputato dal "piccolo" campione del pugilato italiano che non ha mai mollato ed ha conquistato il quinto podio in questa olimpiade per gli atleti del Gruppo sportivo della Polizia di Stato.

Al termine dell'incontro Vincenzo Picardi si è dichiarato molto soddisfatto per il risultato acquisito: "Lui è stato più bravo, non c'é niente da dire. Io ci ho provato e credo che questo bronzo sia meritato. Comunque sono contento di questo risultato che forse è più di dove dovevo arrivare". Alla domanda su un suo eventuale passaggio al professionismo ha risposto: "Non per adesso, il mio lavoro delle Fiamme Oro mi piace moltissimo".

Clemente Russo è in finale

Clemente Russo ha conquistato il diritto di combattere per la medaglia d'oro nella semifinale dei supermassimi di domani 23 agosto alle ore 15.20.

Il pugile di Marcianise ha sempre condotto il combattimento ed ha dimostrato la sua superiorità tecnica e di carattere, concludendo la terza ripresa sul 4 a 0. Nell'ultimo quarto di match Clemente ha messo a segno una tripletta di colpi lasciando sul finire all'avversario il punto della bandiera e chiudendo così col punteggio di 7 a 1.

Chiaro il suo intento: "Sul ring della finale daro' tutto me stesso. Quello di una medaglia olimpica e' l'obiettivo della mia carriera, e' una vita che sto lavorando per questo sogno". L'ultimo ostacolo sarà il russo Rakhim Chakhkiev, già incontrato nella vittoriosa finale mondiale di un anno fa.

La sicurezza di Roberto Cammarelle

Grande prestazione di Roberto Cammarelle che in semifinale ha letteralmente annientato l'inglese David Price. Fin dall'inizio il supermassimo delle Fiamme oro ha dimostrato la sua superiorità tecnica mettendo a segno delle combinazioni velocissime.

Già nel primo round, chiuso sul 5 a 0, l'avversario subiva un conteggio. Il secondo quarto del combattimento veniva definitivamente interrotto dall'arbitro a 50 secondi dalla fine quando, sul punteggio di 8 a 0 Roberto piazzava un micidiale sinistro che piegava le gambe al suo antagonista, già raggiunto da numerosi colpi pesanti.

Il pugile del Gruppo Sportivo della Polizia di Stato ha così vinto l'incontro per ko tecnico, approdando alla finale di domenica 24 agosto, ore 10.25. A contendergli l'oro sarà il cinese Zhang Zhilei che ha vinto a tavolino l'altra semifinale contro l'ucraino Vyacheslav Glazko che si è ritirato per infortunio.

22/08/2008
(modificato il 27/10/2008)


Parole chiave:
fiamme oro - pugilato - Pechino 2008