Attacchi informatici: denunciato hacker di Anonymus

C'è un giovane di 16 anni dietro la campagna di attacchi informatici, denominata #OpSafePharma, lanciata dal movimento di hacker Anonymus.

Il ragazzo, conosciuto con il nickname di Artek, è il responsabile di numerosi attacchi informatici diretti all'Istituto superiore di sanità, al ministero della Salute, Asl di numerose Regioni, e pagine di alcune Asl locali.

Gli attacchi erano di due tipi: o erano tesi a bloccare la funzionalità del sito o a rendere pubblici alcuni dati riservati contenuti nei database degli Enti.

Gli attacchi, iniziati il 16 marzo, erano giustificati da una critica al comportamento del sistema sanitario nazionale in materia di "Disturbo da deficit di attenzione/iperattività (ADHD)".

Il giovane tendeva inoltre ad acquisire visibilità all'interno del movimento Anonymus proprio attraverso gli attacchi.

Gli investigatori della Polizia postale e delle comunicazioni, in servizio al Centro nazionale anticrimine informatico per la protezione delle infrastrutture critiche (Cnaipic) hanno seguito sin da subito le tracce dell'hacker indentificando in Arek un giovane della provincia Udine.

Nel corso della perquisizione è stato sequestrato molto materiale informatico, gran parte del quale criptato.

30/03/2016