Concorso pubblico, per esami, a 320 posti di allievo vice ispettore, indetto con D.M. 17 dicembre 2015

Bando pubblicato il 22 dicembre 2015.

Scadenza presentazione domande 21 gennaio 2016.

Sono state presentate 127.804 domande.

Nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana 4^ Serie speciale “Concorsi ed esami” del 9 settembre 2016 è stato pubblicato l’avviso con il quale si porta a conoscenza dei candidati dell’approvazione della graduatoria della prova preselettiva e del diario della prova scritta.

Si pubblica l’elenco dei candidati ammessi alla prova scritta che si terrà il 12 ottobre 2016, presso l’Ergife Palace Hotel sito in Via Aurelia 619 - Roma.

I candidati dovranno presentarsi alle ore 8.00.

Al fine di ottemperare alle indicazioni fornite dalle linee guida in materia di trattamento dei dati personali il nominativo dei candidati è stato sostituito dal codice identificativo indicato nell’angolo in alto a sinistra nella domanda presentata online.

Per agevolare la ricerca del proprio codice identificativo si consiglia di utilizzare la funzione “Trova” nella finestra “Modifica” oppure di impiegare la combinazione della tastiera “Ctrl+F” e digitare il codice nella finestra che si apre.

Si rammenta ai candidati che non è possibile portare in aula alcun tipo di materiale:  borse, borselli, zainetti, borsoni, valigie, carta da scrivere, giornali, riviste, apparati radioricevitori, telefoni cellulari, agende elettroniche, strumenti idonei alla memorizzazione di informazioni o alla trasmissione di dati,  etc..

I candidati in possesso del suddetto materiale dovranno lasciare lo stesso presso il locale adibito a bagagliaio. Pertanto si invita a portare solo quanto strettamente necessario.

Ai candidati è consentito, durante lo svolgimento della prova scritta, consultare solo codici, leggi e decreti, il tutto senza note nè richiami dottrinali o giurisprudenziali, nonchè i dizionari linguistici che siano stati preventivamente presentati dai concorrenti all'atto dell'ingresso nell'aula degli esami.

Non saranno ammessi i testi contenenti note, commenti, annotazioni anche a mano, raffronti o richiami dottrinali e giurisprudenziali di qualsiasi genere.

Sono vietati, altresì, i codici illustrati muniti di schemi di qualunque genere, contenenti “mappe” esplicative o “tabelle” che non siano quelle previste dalla legge (ad es. in materia di stupefacenti).

Si rammenta che la Commissione esaminatrice o il Comitato di vigilanza potranno procedere al controllo dei codici e dei testi ammessi in ogni momento della procedura sino alla conclusione della prova concorsuale.

Il concorrente che contravviene alle disposizioni di cui sopra o, comunque, abbia copiato in tutto o in parte lo svolgimento del tema è escluso dal concorso.

Sarà cura del candidato apporre il proprio nominativo sui testi ammessi alla consultazione.

Si raccomanda, inoltre, durante la prova di non utilizzare matite, evidenziatori o pennarelli e di scrivere l’elaborato esclusivamente con penne di colore nero o blu.

Al termine della prova i candidati dovranno inserire nella busta fornita dall’Amministrazione la bella e la brutta copia nonché tutti i fogli non utilizzati.

Durante la prova scritta non è prevista la presenza di un punto ristoro.

 

Decreto graduatoria prova preselettiva

Elenco ammessi alla prova scritta

Diario della prova scritta 

Decreto Commissione esaminatrice

Preambolo quesiti

Quesiti

domanda online.

26/02/2016
(modificato il 04/10/2016)


Parole chiave: