Convegno sul contrasto al cybercrime

Si è svolto a Milano un convegno internazionale dal titolo "Fighting Financial Cybercrime" con lo scopo di sviluppare una maggiore collaborazione tra settore pubblico e privato per contrastare i crimini economico-finanziari online.

L'evento è stato organizzato, nell'ambito del semestre di presidenza italiana della UE, in collaborazione con l'ABI (Associazione Bancaria Italiana).

L'incontro si è aperto con una sessione di confronto sulla strategia a livello europeo per la lotta al cybercrime in ambito finanziario; a seguire, c'è stato un approfondimento sul tema dell'information sharing (condivisioni delle informazioni) come fattore di successo ai fini della lotta al crimine informatico e una sessione in cui sono stati presentati casi virtuosi di collaborazione fra banche e forze di polizia in diversi Paesi europei.

La Polizia di Stato italiana contribuisce condividendo, insieme con il consorzio ABI Lab (Settore tecnologie e sicurezza dell'ABI), l'esperienza maturata all'interno del proprio progetto "OF2CEN" (Online Fraud Cyber Centre and Expert Network), un innovativo sistema del contrasto al cybercrime incentrato sulla condivisione di informazioni con le banche.

Il sistema, operativo dal novembre 2013, ha già fornito eccellenti risultati nel campo della prevenzione e contrasto ai crimini informatici ai danni del sistema bancario, consentendo il recupero di ingenti somme di denaro frutto di operazione fraudolente sui sistemi di home-banking. In particolare, la collaborazione attiva tra ABI, banche e Polizia di Stato ha consentito negli ultimi mesi di bloccare tempestivamente il 98 per cento dei tentativi di frode.

In un contesto in cui sempre più persone utilizzano in maniera crescente i canali remoti per l'esecuzione di operazioni, le opportune azioni di contrasto e prevenzione hanno consentito di limitare le perdite a 1 caso ogni milione di accessi al canale di Internet Banking.

English

24/10/2014
(modificato il 27/10/2014)