Pansa a Roma ricorda Nicola Calipari

Il bassorilievo dedicato a Nicola CalipariSi è svolta oggi alle 11, nella questura di Roma, la cerimonia di commemorazione di Nicola Calipari, il funzionario ucciso nel 2005, a Bagdad in Iraq, mentre stava riportando in Italia la giornalista Giuliana Sgrena, rapita e liberata dal team diretto da Calipari.

Dopo un lungo servizio nella Polizia di Stato, Calipari era stato assegnato ai Servizi di sicurezza dove ha ricoperto ruoli di grande delicatezza.

Nella Polizia di Stato Nicola Calipari, sin da giovane funzionario, si era distinto come punto di riferimento per i suoi collaboratori ed i colleghi; stimato dai suoi superiori per le sue doti umane e professionali aveva ricoperto numerosi incarichi all'interno della questura di Roma tra i quali dirigente di sezione di Squadra mobile e dirigente dell'Ufficio immigrazione.

E proprio all'interno della questura di Roma, dove è ricordato con grande affetto da tutti i "vecchi", viene scoperto un bassorilievo che ricorda il funzionario, il collega, l'uomo di Stato.

Alla presenza del vice ministro dell'Interno Filippo Bubbico del capo della Polizia Alessandro Pansa, della moglie del funzionario onorevole Rosa Maria Villecco Calipari e del questore Massimo Maria Mazza viene inoltre consegnata a Filippo Calipari, figlio di Nicola, la medaglia d'oro al merito di servizio alla memoria.

05/03/2014
(modificato il 06/03/2014)