Cyberbullismo: con #cuoriconnessi più sicuri in Rete

È ripartita il 10 ottobre, dal teatro della Luna a Milano, la campagna di sensibilizzazione sul delicato tema del cyberbullismo.

La Polizia di Stato è scesa in campo insieme a Unieuro, con l’obiettivo di sensibilizzare bambini, adolescenti, ragazzi e famiglie, sui rischi e pericoli di un uso distorto di internet.

Al Teatro della Luna erano presenti più di 1.300 studenti degli istituti scolastici milanesi ai quali l’autore, il giornalista Luca Pagliari, e i poliziotti della Polizia Postale hanno fatto capire l’importanza delle parole in tutte le loro sfumature attraverso filmati e testimonianze dirette e le conseguenze, spesso sottovalutate, che possono avere quelle sbagliate.

L’iniziativa vuole infatti fornire ai giovani internauti consigli utili per un uso consapevole e responsabile della Rete e dei suoi strumenti, dagli smartphone, ai pc, ai tablet, per far comprendere le conseguenze che la tecnologia può generare nella vita di un ragazzo. I messaggi, le immagini e i video pubblicati su internet oggi si diffondono in maniera incontrollata e restano presenti nel web per sempre, creando problemi che in alcuni casi possono avere anche conseguenze drammatiche.

La campagna, che ha previsto la proiezione del docufilm #cuoriconnessi e le testimonianze di persone direttamente coinvolte da azioni di cyberbullismo, farà tappa nei teatri e nelle scuole di Reggio Calabria (17 ottobre), Catanzaro (18 ottobre), Scalea (19 ottobre), Brescia (26 ottobre), Torino (22 novembre), Collegno (23 novembre). Sono invece in fase di programmazione dell’evento le città di Cremona, Mestre, Padova, Ravenna, Reggio Emilia, Modena, Parma, Rovigo e Roma. 

12/10/2017