Modena: vino e Parmigiano, nel mirino dei ladri

A Modena la Polizia di Stato ha chiuso il cerchio su una organizzazione criminale specializzata in furti nei caseifici, nei magazzini e nelle abitazioni della provincia modenese. A finire agli arresti questa mattina sono state 10 persone, mentre un’altra è ancora ricercata.

Le indagini della Squadra mobile hanno fatto luce su una serie di episodi criminali consumati nel 2015 e nel 2016 ad opera di un gruppo di pregiudicati provenienti da Cerignola (Foggia) e legati ad esponenti della criminalità comune modenese.

In particolare l’organizzazione si è resa responsabile del furto di 16 mila bottiglie di vino pregiato per un valore di circa 100 mila euro e del furto di 168 forme di Parmigiano reggiano per un valore di oltre 80 mila euro. (Video)

Gli investigatori sono arrivati a scoprire l’organizzazione tenendo sotto controllo un modenese che aveva collegamenti con le diverse aziende agricole del luogo per la fornitura di prodotti alle scuole alberghiere. Lui passava le giuste informazioni al resto della banda che poi eseguiva il colpo.

I poliziotti sono inoltre riusciti a collegare i furti al gruppo di Cerignola indagando su un incidente stradale avvenuto in Puglia nel corso del quale un furgone, che trasportava bottiglie di vino, si capovolse. 

21/03/2017


Parole chiave:
modena - furti - arresti - parmigiano