Safer Internet Day: Postale e Google per la sicurezza online

La locandina del Si celebra oggi il Safer Internet Day, la giornata di sensibilizzazione all'utilizzo sicuro e responsabile di Internet e dei nuovi media da parte di bambini e adolescenti, istituita dalla Commissione europea nel 2004.

"Connettere le generazioni educandosi a vicenda: insieme, per un mondo digitale più sicuro". È il messaggio che la polizia postale e delle comunicazioni lancia insieme a istituzioni, società scientifiche, media, industrie ICT (Information and communication technology) e di telefonia mobile, associazioni, università, in occasione della giornata speciale.

Questa edizione dell'evento prevede workshop in contemporanea presso le scuole di 100 capoluoghi di provincia, dove i poliziotti della Postale, insieme agli esperti di Google e ai membri del comitato del Centro giovani online incontreranno oltre 50 mila studenti per dare indicazioni su come sfruttare le potenzialità comunicative del web e delle community online senza correre rischi connessi alla privacy, al caricamento di contenuti inappropriati e come evitare comportamenti pericolosi.

Si tratta di un'edizione speciale del progetto "Non perdere la bussola", iniziativa nata nel 2009 con l'obiettivo di sensibilizzare e formare in modo corretto i giovani tra i 13 e i 18 anni sui temi della sicurezza in Internet e dell'uso responsabile del web.

"Internet è una risorsa fondamentale soprattutto per i giovani, per i quali ormai rappresenta un'occasione di crescita sia culturale sia sociale, uno strumento di aiuto nello studio e nella ricerca di nuove informazioni - ha commentato Antonio Apruzzese, direttore del Servizio polizia postale e delle comunicazioni - Questa realtà richiede che i ragazzi sappiano usare il web in maniera critica e sicura, e che acquisiscano le competenze necessarie affinché la navigazione in Rete rappresenti un'opportunità e non un pericolo".

Nelle scuole che ne hanno fatto richiesta, agli incontri con la postale interverranno anche gli esperti di Symantec, che metterà a disposizione degli istituti i propri prodotti per la protezione dei pc. La partecipazione dell'azienda specializzata nella sicurezza in rete, si inserisce all'interno della collaborazione sancita dal protocollo d'intesa, sottoscritto nel 2010, tra la società e la Polizia di Stato, con l'obiettivo di promuovere progetti congiunti di approfondimento, formazione e interscambio di esperienze sulla sicurezza informatica e di condividere programmi di sensibilizzazione all'utilizzo corretto delle risorse informatiche e alla sicurezza online.

Giovani, genitori e insegnanti potranno, inoltre, trovare strumenti e consigli utili per un uso responsabile di Internet consultando il Centro per la sicurezza online della famiglia e il Centro sulla privacy.

Per concludere, segnaliamo che a partire da oggi, i pediatri di base distribuiranno un documento di "Consigli per tutelare la sicurezza online delle famiglie" elaborato dalla Società italiana di pediatria (Sip) insieme a Google, iniziativa che ha ricevuto anche il sostegno della Polizia postale.

07/02/2012