Arriva a casa l'incaricato Enel per rimborsare le bollette

Signora anziana truffata Una persona o più persone con finto tesserino dell'Enel si presentano a casa di un'anziana signora con la scusa "interessante" che riceverà un rimborso. Il falso incaricato mostra alla malcapitata dei tabulati generici per farle vedere che deve avere dei soldi, poi le consegna 50 euro e ne chiede 25 di resto allo scopo di scoprire dove la signora tiene i contanti.

Subito dopo si inventa una scusa per mandare la vittima a visionare i contatori al pianterreno e poter rubare così i soldi indisturbato.

Una volta preso il denaro il malvivente si allontana rapidamente.

Questo tipo di truffa al di la che si tratti di un incaricato dell'Enel o di un qualsiasi altro personaggio, si realizza unicamente se fate scoprite dove tenete i soldi o i preziosi.

Quindi è bene sempre insospettirsi di persone che cercano di entrare in casa, con qualsiasi scusa, anche la più verosimile e credibile.

La loro abilità sta proprio nel convincervi a render loro possibile l'ingresso nella vostra abitazione e nello scoprire dove conservate il denaro.

Il video realizzato dalla redazione di "Striscia la notizia" fa vedere dal vivo come avviene il raggiro.

28/11/2011
(modificato il 06/12/2011)


Parole chiave:
occhio alle truffe