Sommozzatori

Un sommozzatore della Polizia di Stato

I sommozzatori fanno parte del Centro nautico e sommozzatori, Cnes, che ha sede a La Spezia e che si occupa, tra le altre cose, delle loro attività operative e di addestramento.


Attualmente nel nucleo del Centro ci sono 27 sommozzatori, suddivisi in 3 squadre operative specializzati nei settori:

• tecnico-iperbarico

• fotografo navale subacqueo

• manovratore di corda

Queste due ultime specializzazioni necessitano ai sommozzatori della Polizia di Stato per acquisire le conoscenze tecniche e le esperienze necessarie per le immersioni all'interno di pozzi (artesiani, campestri e naturali) e grotte (grotte subacquee, carsiche) ed in genere in tutti quegli ambiti chiusi e di difficile ispezione, con presenza di acqua..

Il Nucleo sommozzatori conta anche cinque squadre distaccate inserite negli UPGSP, Ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico, delle Questure di Sassari (Olbia), Palermo, Napoli, Bari e Venezia.


Come si diventa un operatore dei sommozzatori


Per entrare a far parte di questo Ufficio è necessario prima diventare un poliziotto attraverso un concorso pubblico.
I vincitori del concorso vengono assegnati presso i vari istituti d'istruzione, dislocati in diverse regioni italiane, per la frequenza del corso di formazione. Al termine del corso di formazione si procede all'assegnazione presso i vari reparti e specialità, secondo le necessità delle sedi sul territorio. Dopo aver acquisito la necessaria esperienza ed aver ampliato il proprio bagaglio professionale è possibile entrare a far parte di questo Ufficio superando delle selezioni e partecipando ad uno specifico corso di addestramento.

10/05/2013
(modificato il 23/05/2013)


Parole chiave: