Guide: bullismo,non sottovalutare il problema

Prima di tutto bisogna non sottovalutare il problema

Osservatorio per la
sicurezza contro gli
atti discriminatori

  • perché non si tratta solo di "ragazzate"
  • perché spesso, dietro il bullismo, si celano vere e proprie azioni criminali (furti, estorsioni, vandalismi, rapine, violenze sessuali)
  • perché il bullismo danneggia non solo chi lo subisce ma anche la famiglia, gli insegnanti e gli altri ragazzi che ne sono testimoni;
  • perché è molto probabile che i bulli crescano compiendo prepotenze
  • perché subire prepotenze può causare danni alla sfera fisica, emotiva, intellettiva e sociale della vittima

Un decalogo da seguire

Cose da non fare:

  • offendere gli altri, soprattutto i più deboli
  • nascondere ai genitori che qualcuno ti fa del male
  • dire bugie
  • trattare male un compagno che ti sta antipatico
  • approfittarsi dei compagni più deboli

Cose da fare:

  • raccontare sempre tutto ai genitori
  • raccontare i comportamenti prepotenti, se ne sei
    vittima, se ne sei testimone o se ne vieni a conoscenza
  • difendere, se possibile, i compagni vittime di prepotenze
  • trattare tutti i compagni allo stesso modo
  • cercare l'aiuto degli insegnanti, del personale
    non docente, di altri compagni se qualcuno ti minaccia

Per un aiuto immediato rivolgersi a:

113 Polizia di Stato

114 Emergenza Infanzia

112 Carabinieri

19696 Telefono Azzurro (linea gratuita fino ai 14 anni)

199.15.15.15 Telefono Azzurro (linea istituzionale dai 14 anni in su e per gli adulti)

06/08/2013


Parole chiave: