Milano: “pandilla” di rapinatori sudamericani scoperta dalla polizia

 

 

Sono responsabili di violentissime aggressioni a volte per consumare rapine, altre per un motivo futile come un apprezzamento su di una donna. Sono i dieci sud americani appartenenti ad una pandilla, una banda affiliata ai “Latin king”, un gruppo internazionale di criminali originario del centro sud America.

Almeno sette  gli episodi contestati ai giovani, tutti avvenuti nella zona Brenta di Milano, commessi tra l’estate del 2016 e lo scorso ottobre. Per due giovani, al termine delle indagini è stato disposto l’arresto, per gli altri otto la denuncia in stato di libertà.

Già nel 2013, sempre la questura di Milano, nello stesso quartiere, aveva denunciato diversi ragazzi di origine sudamericana aggregati in una pandilla e affiliati alla medesima banda internazionale.

I giovani indagati nell’operazione di questa mattina si sono contraddistinti per la brutalità con la quale picchiavano con calci e pugni le loro vittime causando lesioni anche gravi.

Le indagini sono state effettuate anche attraverso le pagine Facebook dei criminali sulle quali compaiono, in foto, con indosso lo stesso abbigliamento con il quale si sono resi responsabili delle rapine.

In alcuni casi le vittime conoscevano, almeno con il soprannome, alcuni degli aggressori.

04/12/2017