Dall’Olanda una laboratorio per la didattica e la ricerca sulle droghe

Era stato sequestrato in Olanda il laboratorio clandestino di droghe sintetiche che da oggi, per l’attività didattica e di ricerca, è in funzione presso il Servizio di polizia scientifica a Roma.

Gli strumenti sono stati donati dalla polizia olandese a seguito di un percorso anche giudiziario che ha visto coinvolta anche Europol e la Direzione centrale per i servizi antidroga del Dipartimento della pubblica sicurezza.

Dopo la confisca, tutto il materiale è stato quindi trasferito e rimontato a Roma e verrà utilizzato dagli specialisti italiani per poter studiare il fenomeno della produzione di droghe sintetiche.

Tra gli strumenti molto interessante per gli esperti è risultata la macchina “pasticcatrice” che, a partire dalla polvere sintetizzata, crea le compresse.

02/12/2017