Animali d'estate: non dimentichiamoli

campagna abbandonoSi stima che ogni anno in Italia siano abbandonati in media 135 mila animali tra cani e gatti.

Una delle conseguenze dell'abbandono di animali, più visibile e tristemente attuale nel nostro Paese, è il randagismo. I 600.000 cani randagi in Italia sono prevalentemente frutto di questa azione irresponsabile dettata, molto spesso, da una scelta incosciente e spesso operata con troppa superficialità: occuparsi di un cane o di un gatto è un impegno ulteriore per molti anni della nostra vita. Quella di accogliere un animale da compagnia deve essere una scelta ponderata e responsabile.

Abbandonare un animale non è solo un gesto odioso e pericoloso ma è anche un reato previsto dal codice penale (art. 727 c.p. modificato con l'art.1, comma 3 legge 189/2004) punito con un'ammenda da 1000 a 10.000 euro e con la reclusione fino ad un anno.

Sono molte le strutture turistiche aperte anche ai nostri animali da compagnia. E molti sono gli enti che attraverso siti dedicati, aiutano nella ricerca della nostra vacanza ad hoc con cani e gatti al seguito. E' il caso, ad esempio, del Ministero del Turismo con "Turista a 4 zampe", dell'ENPA con "VacanzeBestiali".

Anche quest'anno dal 25 luglio parte l'iniziativa "IO L'HO VISTO" che vede la collaborazione di vari enti ed emittenti radiofoniche nazionali. Per tutti gli avvistamenti in autostrada di animali abbandonati si può inviare immediatamente un sms al numero 334 1051030 fornendo tutte le informazioni necessarie: l'autostrada, il km, la direzione di marcia.


Se volete saperne di più potete consultare la nostra guida

27/07/2009
(modificato il 04/08/2009)


Parole chiave: