Bologna: droga dal Marocco via mare, 18 arresti

 

I componenti di un gruppo criminale specializzato nel traffico di droga sono stati arrestati, questa mattina, dalla Squadra mobile di Bologna.

Diciotto persone sono state raggiunte da un’ordinanza di custodia cautelare nell’ambito di un’indagine nei confronti di 3 italiani, a capo del gruppo, che trafficavano hashish dal Marocco trasportandola via mare, con delle imbarcazioni.

Già nel 2014 il sistema era stato individuato dagli investigatori che, nel porto di Marina di Pisa, sequestrarono circa 3 mila chili di hashish nascosti all’interno di un’imbarcazione.

I tre italiani, tutti residenti a Milano, seguivano tutte le fasi organizzative del traffico: dal reperimento dell’imbarcazione, dell’intestazione fittizia della stessa, dall’individuazione dello skipper, sino alla definizione del quantitativo e del costo dello stupefacente con i fornitori in Marocco.

Contestualmente, la Direzione investigativa antimafia di Bologna insieme ai Centri operativi di Milano e Bari e della Sezione di Salerno, ha eseguito il sequestro di beni mobili e immobili (abitazioni, terreni, autovetture, quote societarie, conti correnti bancari) per un valore di circa 2 milioni di euro attribuiti agli indagati che, nel tempo, avevano rinvestito i profitti della droga.

All’operazione hanno partecipato le Squadre mobili di Milano, Bari, Foggia, Lucca, Verona e Venezia.

O. P.

18/09/2018