Pedopornografia in rete: 26 indagati ed un arresto

La Polizia Postale e delle Comunicazioni di Catania, in collaborazione con il Centro Nazionale di Contrasto della Pedopornografia On-line (CNCPO) di Roma ha compiuto numerose indagini mirate a contrastare la divulgazione in Internet di materiale pedopornografico, tramite il nuovo programma di file sharing denominato Bearshare. Gli uomini della Postale hanno disposto numerose perquisizioni domiciliari in varie città d'Italia nei confronti di 26 persone indagate. Nel corso delle indagini è stato arrestato un uomo di 34 anni che aveva archiviati nel computer migliaia di file pedopornografici.

18/04/2009


Parole chiave: