Il capo della Polizia alla conferenza contro l'antisemitismo

A due giorni dalla Giornata della memoria, si è svolta oggi a Roma, al ministero degli Esteri, la Conferenza sulla responsabilità degli Stati, delle istituzioni e degli individui nella lotta all'antisemitismo nell'area Osce.

L’Osce è un'organizzazione per la promozione della pace, del dialogo politico, della giustizia e della cooperazione in Europa che conta attualmente 57 Paesi membri.

All'evento, aperto dal ministro degli Esteri e della Cooperazione Internazionale Angelino Alfano, ha partecipato anche il capo della Polizia Franco Gabrielli.

“Il tema di oggi è un tema culturale e riguarda la tutela della religione ebraica. Noi abbiamo dal 2010 un Osservatorio per la sicurezza contro gli atti discriminatori, l’Oscad, i cui dati di questi 7 anni riferiscono che, di tutte le segnalazioni che afferiscono ai crimini d’odio con motivazioni religiose, il 60 per cento riguarda proprio episodi di antisemitismo. In particolare nell’ultimo triennio a fronte di un aumento delle persone denunciate e arrestate, sono diminuite le segnalazioni di episodi di antisemitismo”. Così ha detto il Prefetto Gabrielli che ha poi proseguito: “Lo stretto rapporto tra le comunità ebraiche e le forze di Polizia nel nostro Paese ha prodotto quel clima che consente alla comunità di vivere nelle condizioni migliori e gli appartenenti alle comunità si rivolgono ai nostri uffici, non con diffidenza, ma con la certezza di trovare una struttura valida per procedere con azioni che contrastino l’antisemitismo”.

Donatella Fioroni

29/01/2018