La nostra uniforme

La Polizia di Stato, come tutte le altre forze dell’ordine, ha una uniforme che contraddistingue il suo personale.

La nostra è composta da:

un berretto blu con visiera decorato dal fregio e arricchito dal soggolo (che individua il ruolo e la qualifica di appartenenza);

la giubba di colore blu, sulle cui spalline sono posti i distintivi di qualifica (gradi), mentre sul colletto si trovano le mostreggiature (mostrine) con due fiamme dorate, alla base delle quali vi è il monogramma “RI”; per il personale che svolge funzioni di polizia il campo è cremisi, per le qualifiche dirigenziali e direttive dei ruoli professionali dei sanitari della Polizia di Stato il fondo delle fiamme è di color amaranto mentre per il ruolo tecnico-scientifico il fondo è blu e amaranto.

Sopra la tasca sinistra vengono appuntate le decorazioni, le medaglie, le onorificenze, nonché i distintivi d’onore posti al di sopra dei nastrini delle decorazioni, dalla sinistra verso destra di chi guarda, con precedenza su ogni altro distintivo che vada portato in questa posizione.

I pantaloni di colore grigio-azzurro sono decorati da una banda laterale color cremisi, doppia per la polizia stradale, reparto a cavallo, reparto di rappresentanza, banda musicale e fanfara. Le donne indossano, con la divisa ordinaria, la gonna di colore grigio-azzurro.

Il cinturone di colore bianco viene indossato esclusivamente nei servizi di parata e di onore (cinturone ad uno spallaccio per il Comandante di Unità ed a doppio spallaccio per il personale inquadrato).

Naturalmente esistono molte varianti a seconda del servizio, del grado e delle missioni svolte.

27/11/2015
(modificato il 13/09/2016)


Parole chiave: