Mondiali di scherma: argento per Alice Volpi

Primo mondiale e primo metallo pesante per la fiorettista delle Fiamme oro Alice Volpi che sulle pedane di Lipsia (Germania) ha vinto una splendida medaglia d'argento.

È un argento che ha il sapore dell'oro, sfumato solo per una stoccata piazzata dalla russa Deriglazova nel minuto supplementare, al termine di una finale emozionante, che ha visto l'azzurra protagonista di una rimonta epica.

Grande prova di orgoglio e carattere della portacolori del Gruppo sportivo Polizia di Stato, che ha dovuto combattere, oltre che con la campionessa olimpica in carica, anche contro i problemi muscolari che già sul 5 a 2 per la russa l'avevano costretta a ricorrere alle cure dei medici. Stoicamente Alice ha stretto i denti, continuando l'assalto quasi da ferma, ritrovandosi inevitabilmente sotto per 10 a 3.

Quando tutto sembrava ormai perso, sono usciti fuori il carattere e la grinta di Alice Volpi che, sommati alla sua classe cristallina, l'hanno riportata sul 13 a 9 a 27 secondi dalla fine.

Proprio in quei 27 secondi l’azzurra è  stata capace di piazzare le quattro stoccate che le hanno permesso di riagguantare la Deriglazova poco prima dello scadere del tempo regolamentare.
Purtroppo alla lotteria della prima stoccata valida è stata la russa a piazzare la botta vincente, aggiudicandosi un sudatissimo oro.

Per arrivare in finale l’atleta delle Fiamme oro aveva eliminato prima la sudcoreana Mina Kim per 15 a 7, poi l'ungherese Aida Mohamed, con il punteggio di 15 a 11 e la tunisina, bronzo olimpico a Rio 2016, Ines Boubakri per 15 a 13. Nei quarti di finale Alice ha incrociato le lame con la polacca Julia Walczyk, superandola 15 a 9,  e in semifinale ha superato la francese Thibus con il punteggio di 15 a 12.

Nonostante la medaglia d'argento, grande è il rimpianto di Alice per l’oro sfumato all'ultimo secondo: “In questo momento è talmente tanta la delusione per la sconfitta che non riesco a rendermi conto di quanto ho fatto. In finale ho avuto qualche problema fisico che mi ha un po' condizionata, ma sono riuscita a rimontare contro una grande atleta. Poi però nel momento decisivo ho fatto ciò che non dovevo ed ho subito la stoccata che ricorderò per sempre.

22/07/2017
(modificato il 24/08/2017)