i nuovi distintivi di qualifica

Aerei: le regole per i bagagli a mano

Bagagli all'aeroporto

Dal 6 novembre 2006 sono entrate in vigore regole, più restrittive, per i liquidi da portare con il bagaglio a mano per chi salirà a bordo degli aerei in partenza da tutti gli aeroporti dell'Unione europea, oltre che della Norvegia, dell'Islanda e della Svizzera.

E' consentito portare solo una piccola quantità di liquidi, in recipienti di capacità massima di 100 millilitri ciascuno (o equivalenti ad esempio 100 grammi), che devono essere inseriti in sacchetti di plastica trasparente e richiudibili. Il sacchetto può avere la capienza massima di un litro oppure le dimensioni di circa 18 cm x 20 cm.

Ogni passeggero (compresi i bambini) può portare una sola busta e i sacchetti devono essere trasportati separatamente dall'altro bagaglio a mano.

Tra i liquidi da portare in piccole quantità ci sono:

  • acqua e altre bevande, minestre, sciroppi
  • creme, lozioni e olii
  • profumi
  • spray
  • gel (inclusi quelli per capelli e doccia)
  • contenuto di recipienti sotto pressione, incluse schiume da barba, altre schiume e deodoranti
  • sostanze in pasta (incluso dentifricio)
  • miscele di liquidi e solidi
  • mascara
  • ogni altro prodotto di analoga consistenza
Le nuove regole riguardano solo il bagaglio a mano quindi è ancora possibile trasportare liquidi all'interno del bagaglio da stiva.

Questa "Informativa per i passeggeri" e altre indicazioni utili sono disponibili sul sito dell'Enac - Ente nazionale per l'aviazione civile - o telefonando al numero verde 800 898 121 (gratuito e attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 20) - e sono diffuse anche all'interno degli aeroporti attraverso brochure informative.

Le nuove regole fanno riferimento al Regolamento CE n. 1546/2006, pubblicato sulla Gazzetta ufficiale UE L 286 del 17 ottobre ed è stato adottato per "armonizzare tutti gli scali europei".

03/11/2006
(modificato il 19/12/2007)


Parole chiave: