Le regole per la sicurezza in mare

Sicurezza sulle spiaggeLa polizia marittima, svolge tutti i servizi e gli interventi di emergenza richiesti, in mare, durante i mesi estivi.

Il personale delle 44 squadre nautiche, da diversi anni svolge anche il servizio di prossimità sulla spiaggia delle località marittime più turistiche, con due agenti a piedi sulla riva seguiti da un gommone sottocosta.

Ricordiamo alcune regole per la sicurezza in mare:

  • In mare si può generalmente fare il bagno fino a 200 metri dalla battigia. Tale limite deve essere segnalato con gavitelli rossi o, se non possibile, con il cartello "Attenzione limite acque interdette alla navigazione non segnalato";
  • Il limite acque sicure (- 1,60 mt.) deve essere segnalato con galleggianti bianchi o, se non possibile, con cartello "attenzione limite acque sicure non segnalato";
  • Le imbarcazioni a vela e a motore, inclusi gli acquascooter, possono accedere alla spiaggia solo attraverso i corridoi appositamente segnalati oppure a motore spento o a remi. Le tavole a vela devono essere condotte a mano nel tratto di mare frequentato dai bagnanti;

  • È vietato esercitare la pesca subacquea con un'arma carica entro 500 metri dalle spiagge frequentate dai bagnanti;
  • Tutte le imbarcazioni devono possedere le dotazioni di salvataggio secondo il tipo di navigazione e la distanza dalla costa (consultare ordinanza della Capitaneria del posto).
06/08/2013
(modificato il 02/07/2015)


Parole chiave: