Treni e sicurezza: la polizia vigila su chi viaggia

Poliziotto che controlla i binari della stazione ferroviaria

"Se appendi la giacca in treno non lasciare all'interno soldi o oggetti di valore"; "porta il denaro e i documenti in borse a tracolla o in tasche chiuse interne". Sono solo 2 dei suggerimenti forniti dalla polizia ferroviaria nell'opuscolo distribuito gratuitamente ai moltissimi frequentatori delle stazioni.

In questo periodo dell'anno i treni e le stazioni sono affollatissimi e un maggior afflusso di persone significa anche più malintenzionati e qualche disagio in più. Proprio per questo motivo la polizia, oltre a rafforzare i controlli, ricorda qualche piccolo accorgimento per viaggiare sicuri.
Una brochure - creata in collaborazione con le Ferrovie dello Stato - con i consigli per evitare furti e borseggi e con i trucchi utilizzati più di frequente dai malintenzionati. Nell'opuscolo ci sono anche i numeri di telefono dei 15 compartimenti della Ferroviaria da contattare in caso di necessità.

Oltre a questo gli uomini della Polfer durante l'estate aumentano i servizi di vigilanza in stazione e sui treni con scorte ai convogli ferroviari. In particolare sono state potenziate con servizi straordinari, in abiti civili, le scorte ai treni viaggiatori notturni, i più colpiti da furti, borseggi e altri episodi delittuosi. Tra i tanti gli agenti del compartimento ligure segnalano per esempio di aver scoperto un uomo di 48 anni che insieme alla figlia di 4 anni rapinava i passeggeri sui treni notturni a lunga percorrenza. L'uomo, originario di Brindisi, si fingeva un buon padre di famigli e il passeggino per lui era segno di irreprensibilità. Prendeva posto nello scompartimento e aspettava che gli altri passeggeri si addormentassero, poi li narcotizzava per derubarli.

L'aumento dei controlli e del personale in servizio ha portato all'arresto tra giugno e luglio di 235 persone, alla denuncia di 1.128 e a più di 1.500 contravvenzioni elevate in base al regolamento della polizia ferroviaria.
13/08/2007
(modificato il 19/12/2007)


Parole chiave: