In volo per la sicurezza

Un elicottero vigila dall’alto sulle strade Ci sono anche i cieli italiani tra i "sorvegliati speciali" dell'estate pattugliati da aerei ed elicotteri della Polizia. Ad affiancare i controlli della polizia stradale, ferroviaria e marittima operano infatti i nostri Reparti volo che, con oltre duecento piloti e circa quattrocento specialisti, contribuiscono a potenziare i servizi di ordine e sicurezza pubblica su tutto il Paese.

Oltre ai servizi forniti nell'intero arco dell'anno con almeno un equipaggio di allarme dall'alba al tramonto, i reparti volo rafforzano nel periodo estivo i controlli su alcuni punti nevralgici.

La riviera romagnola, per esempio, è controllata dall'alto fino al mese di settembre con diversi tipi di velivoli. Ma i controlli sono intensificati anche sul versante tirrenico, sulla zona di Roma e sulla Sardegna.

Per fronteggiare l'emergenza incendi sono stati aumentati (quest'estate dal Centro di coordinamento nazionale sulla viabilità) - anche i voli di pattugliamento per segnalare la presenza di eventuali focolai vicino alle più grandi arterie stradali e autostradali. Questo permette di allertare con la massima rapidità i servizi antincendio e di deviare tempestivamente il traffico su percorsi alternativi.

La programmazione dei servizi di vigilanza aerea in particolare sui punti dove si prevede un notevole aumento della circolazione stradale, permette anche di acquisire informazioni complete e tempestive sulla viabilità autostradale e sui possibili itinerari alternativi da percorrere.

Nel piano di vigilanza aerea, realizzato in collaborazione con l'Arma dei carabinieri, i controlli vengono effettuati dal venerdì al lunedì di tutti i fine settimana fino a settembre negli orari di maggior afflusso di traffico sulle strade.

16/08/2007
(modificato il 19/12/2007)


Parole chiave: