Salerno: maxi operazione antidroga, arrestate 87 persone

Panetti di drogaSono 87 le persone arrestate questa mattina, in provincia di Salerno, appartenenti ad un'organizzazione criminale dedita principalmente allo spaccio di stupefacenti. Durante l'operazione gli uomini della Squadra mobile hanno anche sequestrato una lussuosa villa e una società commerciale con interesse nel settore della ristorazione.

Le indagini hanno permesso di scoprire che il gruppo criminale, guidato da tre persone, a partire dal 2009 fino al 2012, aveva assorbito al suo interno, con metodi camorristici, tutti coloro che nel territorio di Battipaglia ed in comuni limitrofi svolgevano l'attività di spaccio.

Gli stessi si imponevano con la forza dell'intimidazione e con il conseguente vincolo di omertà tanto da raggiungere il monopolio sull'attività di fornitura e distribuzione dei stupefacenti. Infatti avevano eliminato dalla scena un altro gruppo delinquenziale che pure, fino ad allora, aveva operato in esclusiva imponendogli (con violenza e minaccia) di allontanarsi da Battipaglia e di svolgere la propria attività delinquenziale solo nel territorio di Bellizzi.

L'organizzazione si riforniva dello stupefacente attraverso numerosi viaggi nell'hinterland napoletano ed esercitava azioni estorsive nei confronti dei propri affiliati che non rispettavano i termini di consegna del profitto. L'attività repressiva della Squadra mobile di Salerno e degli uomini del Commissariato di Battipaglia però, a seguito dei sequestri di droga fatti fino al mese di luglio del 2012, aveva messo in crisi l'attività del gruppo.

I capi dell'organizzazione erano stati costretti a restituire la somma di 400 mila euro ai fornitori napoletani per il debito contratto per l'acquisito di cocaina, hashish e marijuana. Quest'ultimi infatti avevano iniziato a minacciare ripetutamente di morte gli esponenti del gruppo ed i loro familiari. L'organizzazione era anche in grado, grazie alla forza intimidatrice data dal possesso e dall'uso di armi, di condizionare il voto locale e l'attività amministrativa e di governo della città di Battipaglia, ma anche di assoggettare ai propri voleri i titolari delle attività produttive lecite ed illecite.

29/05/2015