Anps: ad Ostia il 50° anniversario con il capo dello Stato

Oggi è la giornata conclusiva delle celebrazioni del 50° anniversario dell’Anps, l’Associazione nazionale della Polizia di Stato.

Dopo la presentazione della moneta celebrativa il 13 settembre e la partecipazione all’udienza papale in Vaticano di ieri, questa mattina ad Ostia (Roma), si è svolta la cerimonia ufficiale alla presenza del presidente della Repubblica Sergio Mattarella, del ministro dell’Interno Matteo Salvini, del capo della Polizia Franco Gabrielli e del presidente nazionale dell’Associazione Claudio Savarese.

Sul lungomare Paolo Toscanelli del litorale romano hanno sfilato oltre 6 mila soci dell’Anps provenienti da tutte le province d’Italia, insieme ad una rappresentanza di funzionari della Scuola superiore di Polizia, agli allievi agenti della Scuola di Pescara, ai gruppi giovanili e medagliati delle Fiamme oro, e a 200 donatori dell’associazione Donatorinati (associazione donatori volontari della Polizia di Stato). A chiusura del corteo la Fanfara della Polizia di Stato che, questa sera alle 18, si è esibita in un concerto. (video fanfara)

Il capo della Polizia Franco Gabrielli nel suo intervento ha sottolineato che "L’Associazione ha progressivamente sviluppato la sua vocazione solidaristica ed oggi sono numerosissimi i gruppi di volontariato, costituiti in seno alle sezioni provinciali, che svolgono senza fini di lucro attività in favore della collettività, per essere sempre più vicini alla gente".

"Tutto questo - ha proseguito il prefetto Gabrielli - senza mai perdere di vista la propria originaria vocazione, la custodia dei nostri valori, simboleggiati dal Medagliere della Polizia di Stato che rappresenta il sacrificio e la dedizione al servizio di tanti operatori che hanno immolato la loro vita per garantire il rispetto delle leggi dello Stato e per tutelare la sicurezza di tutti i cittadini".

Nel corso della cerimonia il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha conferito l’onorificenza di Commendatore dell’Ordine “Al Merito della Repubblica italiana” a Maria Teresa Salaorni Turazza madre dei fratelli Massimiliano e Davide Turazza, poliziotti scomparsi tragicamente rispettivamente nel 1994 e nel 2005, “Per il suo generoso ed instancabile impegno sociale e civile, malgrado la sua difficile esperienza di madre di due figli poliziotti drammaticamente morti in servizio”. La signora Turazza è stata accompagnata dalla nipote Nicol, figlia di Davide e allievo agente della Polizia di Stato.

Il capo della Polizia Franco Gabrielli rivolgendosi al capo dello Stato Sergio Mattarella ha detto che "Questa donna, costituisce per noi uno straordinario esempio di chi non lasciandosi sopraffare dal dolore, che forse avrebbe piegato ognuno di noi, ha saputo trovare dentro di se la forza per fare della missione dei figli, la sua vocazione di vita. Oggi, infatti, la signora Maria Teresa gira per le scuole spiegando ai giovani allievi il senso dell’appartenenza alla Polizia di Stato e la passione per il nostro lavoro".

 "Ed è per questo signor Presidente - ha continuato il Prefetto - che La ringraziamo per aver compreso lo straordinario coraggio di questa donna e la potenza del messaggio che lei sta portando tra le fila dei nostri allievi conferendo alla signora Maria Teresa l’onoreficenza di Commendatore della Repubblica italiana".

Durante l’evento ci sono stati interventi e testimonianze dell’impegno al servizio della cittadinanza assolto con costanza dai soci con l’altruismo e la grande umanità che ispira il loro operato.

Per l’intera giornata, in piazza dei Ravennati, è stata allestita un’area espositiva con mezzi storici e di ultima generazione della Polizia di Stato, stand dimostrativi della Scientifica e spazi che hanno illustrato le campagne di sensibilizzazione sulla violenza di genere e sul bullismo. I medici della Polizia hanno offerto, invece, gratuitamente, controlli della pressione arteriosa, della glicemia e del colesterolo.

A partire dalle 16, in un’area dedicata, si sono svolte alcune dimostrazioni dei cinofili e degli atleti delle Fiamme oro.

Nel corso della giornata, è stato inoltre possibile acquistare la moneta in argento dal valore di 5 Euro dedicata al cinquantenario dell’Associazione della Polizia di Stato, realizzata dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato.

30/09/2018
(modificato il 02/10/2018)